Questo sito utilizza i cookie. Per maggiori informazioni consulta la nostra Politica sui cookie. Se per te va bene, continua a navigare. x
Accesso richiesto
Attenzione

Per accedere a quest’area è necessario effettuare la login al portale dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Brescia.

Buona navigazione.

04 Set 2020

Premio Campiello 2020
.

La serata finale del Premio Campiello 2020 sarà visibile in diretta streaming alle 20.45 di sabato 5 settembre su questa pagina.
https://www.raicultura.it/letteratura/eventi/Premio-Campiello-2020-d51760c5-2f98-4c6f-b1e5-def3e43ac98e.html 
L'evento si svolgerà nella cornice di Piazza San Marco. Un debutto nella Piazza simbolo della città che vuole essere un abbraccio e un omaggio a Venezia e un’occasione per condividere con la cittadinanza e con i lettori il valore di questo Premio, dei suoi autori e dei suoi libri. 
A condurre la cerimonia conclusiva del premio organizzato dalla Fondazione Il Campiello – Confindustria Veneto sarà Cristina Parodi.
Protagonisti assoluti della serata rimangono i cinque finalisti di questa edizione del Campiello, con cui Cristina Parodi dialogherà, seguendo con loro le fasi delle votazioni. Nel corso della cerimonia si svolgerà infatti lo spoglio delle schede della Giuria dei Trecento Lettori anonimi, che con il loro voto decideranno il vincitore. 
 
A contendersi l’ambita “vera da pozzo” di questa 58° edizione del Premio Campiello sono:
Patrizia Cavalli con “Con passi giapponesi” (Einaudi),
Sandro Frizziero con “Sommersione” (Fazi Editore),
Francesco Guccini con “Trallumescuro. Ballata per un paese al tramonto” (Scrittori Giunti),
Remo Rapino con “Vita, morte e miracoli di Bonfiglio Liborio” (minimum fax),
Ade Zeno con “L’incanto del pesce luna” (Bollati Boringhieri)

 
Assisterà alla serata un parterre di circa 1400 invitati tra ospiti istituzionali, rappresentanti del mondo imprenditoriale, della cultura e delle case editrici. 

Durante la cerimonia verranno premiati anche i vincitori degli altri riconoscimenti previsti dalla Fondazione Il Campiello: il vincitore del Campiello Giovani, annunciato durante la conferenza stampa della mattina a Palazzo Franchetti, l’Opera Prima, assegnata a Veronica Galletta per "Le isole di Norman” (Italo Svevo) e il Premio Fondazione Il Campiello, il riconoscimento alla carriera attribuito quest’anno ad Alessandro Baricco

La Storia del Premio
Il Premio Campiello fu istituito dagli Industriali del Veneto nel 1962. Il nome “campiello”, tipico spazio della vita pubblica veneziana, sottolinea sia la partecipazione di una giuria ‘popolare’ per la scelta del vincitore, sia il legame con Venezia.
La prima edizione si svolse nel 1963 nella suggestiva cornice dell’isola di San Giorgio; le successive furono ospitate in contesti tra i più rappresentativi della storia e della cultura veneziana, come il Teatro La Fenice e Palazzo Ducale. A cominciare da Primo Levi, primo vincitore con l’opera La Tregua, il Campiello ha visto la partecipazione di autori divenuti protagonisti della storia letteraria del nostro Paese.
Il Premio è promosso e gestito dalla Fondazione Il Campiello, composta dalle Associazioni Industriali del Veneto e dalla loro Confindustria regionale. Nel corso degli anni è diventato uno dei più importanti riconoscimenti nel  panorama delle competizioni letterarie italiane. È un esempio di riuscita e strategica connessione tra mondo  dell’impresa e della cultura.

La "formula" del Premio:
Il meccanismo per giungere al vincitore garantisce trasparenza e autonomia di giudizio da parte dei giurati. Prevede una duplice giuria.
La Giuria dei Letterati, formata da personalità rappresentative del mondo culturale italiano, seleziona i cinque finalisti, in occasione della Cerimonia di Selezione. Ad essa spetta anche l’assegnazione del Premio Campiello Opera Prima e la scelta del vincitore del Campiello Giovani. Il Presidente cambia ogni anno, è una personalità di rilievo del mondo della cultura, ma non legata al mondo letterario ed editoriale.
Alla Giuria dei Trecento Lettori spetta il compito di decretare il vincitore assoluto. I giurati vengono selezionati sul territorio nazionale in base alle varie categorie sociali e professionali, cambiano ogni anno e i loro nomi rimangono segreti fino alla Cerimonia di Premiazione finale; ogni componente può partecipare ad una sola edizione. Il vincitore assoluto della 58^ edizione del Premio Campiello verrà proclamato in autunno a Venezia. Maggiori dettagli sulle modalità di organizzazione, svolgimento e comunicazione della fase finale, verranno date nei prossimi mesi, in base all’evolversi della situazione generale.