Questo sito utilizza i cookie. Per maggiori informazioni consulta la nostra Politica sui cookie. Se per te va bene, continua a navigare. x
Accesso richiesto
Attenzione

Per accedere a quest’area è necessario effettuare la login al portale dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Brescia.

Buona navigazione.

Offerta formativa dell’ordine

In quest’area sono presenti tutti gli eventi formativi a cui gli ingegneri possono partecipare.
Utilizza i filtri per trovare facilmente i corsi di tuo interesse.

22

Gennaio

08:45 - 13:00 

8 crediti
8 ore

corso

Ordine degli Ingegneri della provincia di Brescia Iscrizioni: 18 Dic 2019 - 22 Gen 2020
Aggiornamento ASPP/RSPP -MOVIMENTI E SFORZI RIPETUTI DEGLI ARTI SUPERIORI:METODI DI VALUTAZIONE ED ESEMPI APPLICATIVI
EVENTO VALIDO PER L’AGGIORNAMENTO QUINQUENNALE DEI COORDINATORI PER LA SICUREZZA SECONDO IL DLGS 81/2008 E PER L’AGGIORNAMENTO DI R.S.P.P. ED A.S.P.P., COME DISPOSTO DALL’ART. 32 C.6 D.LGS. 81/08 E DAL PROVVEDIMENTO CONFERENZA STATO-REGIONI 26/01/2006 N. 2407.

Indicazioni metodologiche e applicative per la valutazione dei rischi da attività che richiedono movimenti e sforzi ripetuti degli arti superiori secondo la ISO 11228-3:2007 e la ISO/TR 12295:2014.

Ore 08.45 Registrazione dei partecipanti e saluti

Ore 09.00 INTRODUZIONE TEORICA E METODO DI VALUTAZIONE

Ore 13.00 – 14.00 Pausa pranzo

Ore 14.00 – 18.00 APPLICAZIONI PRATICHE

Test finale e Fine lavori

RELATORE: ING. DIANA ROSSI

PROGRAMMA :
1) BREVE ILLUSTRAZIONE DEI RISCHI DA MOVIMENTI E SFORZI RIPETUTI DEGLI ARTI SUPERIORI E DELLE MANSIONI LAVORATIVE INTERESSATE;
2) DESCRIZIONE SINTETICA DEL METODO DI VALUTAZIONE CONTENUTO NELLA NORMA TECNICA ISO 11228-3:2007, RICHIAMATA DALL’ALLEGATO XXXIII DEL D.LGS. 81/08 E S.M.I. COME CRITERIO DI RIFERIMENTO, NEL REPORT ISO/TR 12295:2014 E ANALISI CRITICA DEI FATTORI DI RISCHIO;
3) APPLICAZIONI DEL METODO DI VALUTAZIONE A SITUAZIONI LAVORATIVE REALI
+ leggi tutto

22

Gennaio

14:15 - 18:30 

4 crediti
4 ore

corso

Sede dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Brescia Iscrizioni: 06 Dic 2019 - 22 Gen 2020
Aggiornamento CSP/CSE - EFFICIENZA DELLA COMUNICAZIONE IN CANTIERE
EVENTO VALIDO PER L’AGGIORNAMENTO QUINQUENNALE DEI COORDINATORI PER LA SICUREZZA SECONDO IL DLGS 81/2008 E PER L’AGGIORNAMENTO DI R.S.P.P. ED A.S.P.P., COME DISPOSTO DALL’ART. 32 C.6 D.LGS. 81/08 E DAL PROVVEDIMENTO CONFERENZA STATO-REGIONI 26/01/2006 N. 2407. SI PRECISA CHE IL SEMINARIO NON È RICONOSCIUTO AI FINI DELL’AGGIORNAMENTO PER R.S.P.P. DATORI DI LAVORO.

La comunicazione è un importante strumento dei sistemi di gestione della sicurezza e della salute in ogni ambiente e, quindi, anche nei cantieri; può essere utile per modificare e correggere quegli atteggiamenti che sono alla base di molti infortuni. Allo scopo sono assai importanti le tecniche di comunicazione efficiente fra i coordinatori e tutti gli altri soggetti che, con ruoli e competenze diverse, si occupano di sicurezza e di salute in cantiere. Discussione finale.

PROGRAMMA:

Ore 14.15 Registrazione dei partecipanti e saluti
Ore 14.30 Inizio lavori

Ore 18.00 Dibattito e Conclusioni
Ore 18.15 Questionario d’apprendimento
Ore 18.30 Fine lavori
+ leggi tutto

24

Gennaio

14:30 - 18:30 

20 crediti
20 ore

corso

Ordine degli Ingegneri della provincia di Brescia Iscrizioni: 17 Lug 2019 - 24 Gen 2020
CORSO BASE DI HEC – RAS_2020
**Il corso verrà effettuato nell’aula informatica dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Brescia dove sono presenti 15 postazioni PC. Sono ammessi fino ad un massimo di 30 partecipanti (con proprio PC portatile ove il fisso fosse occupato – si raccomanda di portare con sé in ogni caso il proprio PC portatile).**

PROGRAMMA:

24/01/2020
HEC-RAS: che cosa risolve?
Correnti lineari, coefficienti di resistenza e conduttanza e loro valori di riferimento, flusso uniforme, equazioni del moto permanente delle correnti a pelo libero, studio qualitativo dei profili di corrente in alveo prismatico, integrazione numerica delle equazioni del moto permanente, singolarità e risalto idraulico.

31/01/2020
Pratica in alvei cilindrici
Primo impatto con il codice, significato dei pulsanti e delle variabili, struttura del progetto, struttura di una sezione, montaggio di un alveo cilindrico e simulazione dei profili classici di moto permanente, sensibilità della soluzione ai coefficienti di resistenza.

07/02/2020
Pratica con correnti non lineari e inserimento dei manufatti
Cosa è un risalto per HEC-RAS? Inserimento di una soglia di fondo, di una paratoia piana e di un ponte in un alveo cilindrico.

14/02/2020
Gli alvei naturali
Montaggio delle sezioni di un alveo non cilindrico con inserimento di un manufatto e simulazione.

21/02/2020
HEC-RAS per la protezione del territorio
Convergenze e immissioni. Effetto delle curve e loro rappresentazione in HEC-RAS. Applicazione a un caso di studio stazionario. Limiti di applicazione.

TEST FINALE DI VALUTAZIONE
+ leggi tutto

29

Gennaio

14:15 - 18:30 

4 crediti
4 ore

seminario

Sede Ordine Ingegneri Provincia di Brescia - Via Cefalonia nr.70 Iscrizioni: 20 Dic 2019 - 28 Gen 2020
BILANCIARE UN IMPIANTO TERMICO, COSA SIGNIFICA IN PRATICA?
Negli scorsi anni la diffusione degli impianti autonomi, la cui installazione e manutenzione richiedono competenze molto elementari, ha drasticamente ridotto il numero di tecnici in grado di operare sugli impianti centralizzati. Il Dlgs 102/2014 e successivamente il Dlgs 141/2016 hanno reso obbligatori interventi sistematici di installazione della termoregolazione e di contabilizzazione negli edifici esistenti dotati di impianto centralizzato.
In questo tipo di impianti, i malfunzionamenti sono spesso dovuti a un mancato bilanciamento della rete: oltre agli strumenti di bilanciamento più tradizionali, come le valvole di tipo statico, sono oggi disponibili diversi tipi di valvole di tipo dinamico, cioè in grado di reagire automaticamente alle condizioni operative dell’impianto. Si tratta di strumenti molto utili, che richiedono conoscenze specifiche per poterne sfruttare il potenziale senza abusarne nell’utilizzo.
Il corso ha lo scopo di fornire le principali metodologie di calcolo per il dimensionamento dell’impianto termico, partendo dal calcolo della potenza richiesta. Successivamente vengono mostrate le tecniche di bilanciamento più utilizzate, facendo un’ampia panoramica sulle tipologie di valvole utilizzabili per tale scopo. L’incontro si conclude con dei casi studio che mostrano gli effetti delle soluzioni proposte.

PROGRAMMA:

Ore 14.15 Registrazione dei partecipanti
Ore 14.30 Saluti e inizio lavori

Ore 14.40 Ing. Andrea Gozzi, Termotecnico
Progettazione dell’impianto termico:
- Concetti base.
- Cosa vuole dire “bilanciare un impianto termico”.
- Quale potenza utilizzare per dimensionare l’impianto?
- Bilanciamento con portate o con valvole.
- Tipologie di valvole (pressione differenziale costante e a portata costante).
- Impianti a radiatori termoregolazione.
- Regolazione sistemi radianti a pavimento e a ventilconvettori.
- Centrale termica.

Ore 16.10 Coffee break

Ore 16.30 Ing. Claudio Pinzi, Responsabile Consulenza Tecnica & Academy, IVAR S.p.A.
Approfondimenti e casi studio:
• Strumenti di misura e di ripartizione dei consumi.
• Caso studio di impianto centralizzato con contabilizzazione diretta: moduli di contabilizzazione a due vie o a tre vie, con bilanciamento statico o dinamico. Simulazioni di funzionamento a carico totale o parziale, conclusioni.
• Caso studio di impianto centralizzato con contabilizzazione indiretta: ristrutturazione termica di edificio a distribuzione verticale con termoregolazione e contabilizzazione. Simulazioni di funzionamento con bilanciamento statico o dinamico, anche a carico parziale, e soluzione con valvole termostatizzabili con inserto dinamico.
• Valutazione delle dispersioni in una rete di distribuzione e confronto tra impianto autonomo e centralizzato: criteri di confronto e approfondimento.

Ore 18.00 Dibattito e Conclusioni
Ore 18.30 Fine lavori
+ leggi tutto

10

Febbraio

09:00 - 13:00 

24 crediti
24 ore

corso

Ordine degli Ingegneri della provincia di Brescia Iscrizioni: 31 Ott 2019 - 10 Feb 2020
PROJECT MANAGEMENT AVANZATO PER IL SETTORE COSTRUZIONI Per la preparazione all’esame per divenire Project Manager certificato ai sensi di legge
Il Corso, tenuto dall’Ing. Pier Luigi Guida docente accreditato presso ISIPM, è propedeutico alla certificazione ISIPM-Av. L’Ing. Gaggeri esporrà numerosi case study e sarà disponibile per gli iscritti durante il corso.
Il Corso ha come obiettivo quello di approfondire i concetti e le metodologie del Project Management, in linea con gli standard nazionali ed internazionali ai sensi delle Norme UNI 11648 e UNI ISO 21500, applicate al settore delle costruzioni e impianti, nonché completare la formazione necessaria per affrontare preparati l’esame di certificazione presso Organismi di Certificazione, accreditati da Accredia, ed essere così inseriti nell’apposito registro Accredia per i Project Manager, con valenza internazionale.

Il Corso ha come obiettivo quello di approfondire i concetti e le metodologie del Project Management, in linea con gli standard nazionali ed internazionali ai sensi delle Norme UNI 11648 e UNI ISO 21500, applicate al settore delle costruzioni e impianti ed in particolare approfondisce i processi della Norma UNI ISO 21500. Mira a formare una figura professionale capace di operare nel coordinamento progettuale, nella realizzazione e nella gestione di opere pubbliche e private in tutte le fasi del processo degli interventi edilizi, infrastrutturali e ambientali.
Con questo corso si mira a completare il quadro delle conoscenze, abilità e competenze necessarie ad affrontare e superare con succes s o l ’es ame di c er ti fic azi one pr es s o un Org anis mo di I s pez i one, accreditato da Accredia.
Inoltre la qualificazione ISIPM-Av è riconosciuta da alcuni Organismi di Certificazione e consente, se in possesso dei requisiti, di essere esentati dalle prove scritte dell’esame di certificazione e di sostenere direttamente l’esame orale.
Durante il corso saranno inoltre svolte esercitazioni ed affrontati casi di studio che attengono al settore delle costruzioni.

Il corso è articolato in tre giornate di 8 ore. I partecipanti saranno suddivisi in gruppi di lavoro supportati dal relatore per lo sviluppo di casi reali; i test di apprendimento, necessari per l’ottenimento dei crediti, saranno anch’essi svolti in gruppi di lavoro, a mezzo di quesiti multirisposta e di un caso reale sviluppato in aula, sempre con il supporto del relatore. Il corso è accessibile a chi ha già superato positivamente l’esame ISIPM-base e/o altri esami equivalenti.

PROGRAMMA:

> PRIMA GIORNATA - 10/02/2019
Ripresa dei concetti e dei contenuti del corso ISIPM-Base. Introduzione della norma UNI ISO 21500: struttura, contenuti, analisi dei gruppi di processo e dei gruppi tematici Approfondimento dei gruppi di processi: Avvio, Pianificazione, Esecuzione, controllo e Chiusura.

> SECONDA GIORNATA - 17/02/2019
Approfondimento dei gruppi tematici (UNI ISO 21500): Integrazione, Stakeholder, Ambito, Risorse, Tempo, Costo, Rischio, Qualità Interazione fra processi (UNI ISO 21500) Metodologie, tecniche avanzate e strumenti di project management (metodo Earned Value avanzato, tecniche reticolari, valutazione di fattibilità, ecc.) ed esercitazioni e casi di studio Approvvigionamenti, Comunicazione (UNI ISO 21500)

> TERZA GIORNATA - 24/02/2019
Conoscenze e competenze comportamentali Introduzione alla norma UNI 11648: struttura e contenuti La figura del Project Manager come responsabile per la corretta applicazione dei processi e come figura professionale con competenze specifiche per la gestione dei progetti Esercitazioni e casi di studio
+ leggi tutto

12

Febbraio

14:30 - 17:30 

3 crediti
3 ore

seminario

Ordine degli Ingegneri della provincia di Brescia Iscrizioni: 20 Gen 2020 - 11 Feb 2020
IL WELFARE NELLO STUDIO PROFESSIONALE ED IN AZIENDA: OPPORTUNITA’ DI RISPARMIO FISCALE MA NON SOLO...
Il welfare aziendale è un’opportunità offerta da recenti disposizioni legislative per le quali un datore di lavoro può offrire ai suoi dipendenti e collaboratori dei vantaggi in termini di servizi, purchè rientranti in determinate categorie, a titolo gratuito per entrambe le parti. Il seminario ha come intento quello di fornire una panoramica completa sui vari aspetti che riguardano il welfare aziendale. Sebbene sia concretamente attivo dal 2016, ancora oggi è un argomento poco conosciuto ed inutilizzato sia dagli imprenditori che dai professionisti o, per chi ne ha qualche nozione, gli viene attribuita scarsa considerazione a causa di una visione errata e superficiale. Analizzando i vari fattori che vengono coinvolti dall’applicazione di un corretto sistema di welfare aziendale, si cercherà di fare chiarezza su tutti i vantaggi, diretti ed indiretti, che questo comporta sia al datore di lavoro che ai suoi dipendenti o collaboratori, evidenziando in definitiva come la tematica rappresenti realmente un insieme di opportunità.

PROGRAMMA:

Ore 14.15 Registrazione dei partecipanti e saluti

Ore 14.30 Inizio lavori

DEFINIZIONE ED APPLICAZIONE DEL WELFARE AZIENDALE - ING. ERNESTO DE PETRA

DISCIPLINA ED EVOLUZIONE NORMATIVA DEL WELFARE IN ITALIA
BREVE PANORAMICA DEL WELFARE IN EUROPA
COME SI REALIZZA UN PIANO DI WELFARE - AVV. DECIO PICCOLO

ASPETTI ECONOMICI DI UN SISTEMA DI WELFARE
I VANTAGGI DEL WELFARE
AMBITI DI INTERVENTO DEL WELFARE AZIENDALE - DOTT.SSA GUERRINI SILVANA

I PUNTI DEBOLI DEL WELFARE AZIENDALE -IL WELFARE PERSONALIZZATO - ING. ERNESTO DE PETRA:

Ore 17.00 Dibattito e Conclusioni

Ore 17.30 Fine lavori
+ leggi tutto

27

Febbraio

14:15 - 18:30 

4 crediti
4 ore

seminario

Ordine degli Ingegneri della provincia di Brescia Iscrizioni: 20 Gen 2020 - 26 Feb 2020
Illuminazione a LED, il progetto LIFE Diademe ed i Certificati Bianchi nei progetti di efficienza energetica della Smart City
Obiettivo del seminario è fornire ai partecipanti gli elementi per valutare la convenienza, i risparmi energetici e i vantaggi operativi derivati dall’adozione dell’Illuminazione LED e dai sistemi di accumulo per fonti rinnovabili in ambito residenziale, alla luce delle nuove normative. Completa il seminario una disamina delle sfide che i nuoci concetti di Smart Lighting e Smart City pongono alle amministrazioni pubbliche: fornire nuovi servizi ai cittadini, ma nello stesso tempo garantire la giusta illuminazione ion ogni momento ai conducenti ed agli utenti dell’ambiente urbano.

PROGRAMMA:

Ore 14.15 Registrazione dei partecipanti Saluti e inizio lavori

Ore 14.30 Saluti e inizio lavori

- Ing. Erica Bianconi – Docente e consulente energetico
Certificati Bianchi: regole ed opportunità per i Project Financing nell’Illuminazione Pubblica
- Ing. Pasqualino Cosenza - Iguzzini Illuminazione
Caratteristiche degli apparecchi illuminanti e delle fonti luminose a LED: come distinguere un apparecchio a LED di qualità
- Coffee Breaks
- Ing. Paolo Di Lecce – Consiglio Direttivo AIDI
Il progetto LIFE- Diademe finanziato dalla UE: il ruolo dello Smart Lighting nella Smart City | Teoria ed applicazioni pratiche
- Arch. Alberto Carone – Citelum SA
Evoluzione degli impianti di illuminazione pubblica ed innovazione a LED

Ore 18.00 Dibattito e Conclusioni

Ore 18.30 Fine lavori
+ leggi tutto