Questo sito utilizza i cookie. Per maggiori informazioni consulta la nostra Politica sui cookie. Se per te va bene, continua a navigare. x
Accesso richiesto
Attenzione

Per accedere a quest’area è necessario effettuare la login al portale dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Brescia.

Buona navigazione.

NORMATIVA DI RIFERIMENTO

IL NUOVO REGOLAMENTO PER L’AGGIORNAMENTO DELLA COMPETENZA PROFESSIONALE

Di seguito il nuovo regolamento, le linee guida di indirizzo, la documentazione per l'autocertificazione 15 CFP per aggiornamento informale legato all'attività professionale svolta nel 2015 e tutta la documentazione per la richiesta di esoneri.

 
 

 

LINEE DI INDIRIZZO  

LINEE DI INDIRIZZO - Parte 2

Linee di indirizzo per FADesoneroattività formative all'estero,certificazione dei CFPartt. 3 e 4 del Regolamento.

LINEE DI INDIRIZZO - Parte 3
FAC-SIMILE modulo autocertificazione. Brevetti, pubblicazioni, esonero, sponsor.

LINEE DI INDIRIZZO - Parte 4

 


AUTOCERTIFICAZIONE  15 CFP PER AGGIORNAMENTO INFORMALE LEGATO ALL’ATTIVITÀ PROFESSIONALE SVOLTA NELL’ANNO 2016:
L’istanza di riconoscimento dei CFP, deve essere presentata esclusivamente al CNI (e NON all’Ordine provinciale) mediante una COMPILAZIONE ONLINE di apposito modulo disponibile sulla piattaforma della formazione www.mying.it, dal 05 dicembre al 31 marzo 2017.
NON SONO ACCETTATE ALTRE FORME DI INVIO ISTANZA.

 

FAC SIMILE Modello di autocertificazione (per la sola consultazione, NON da trasmettere all’Ordine)


 

Cancellazione e verifica presenze agli eventi formativi dell’Ordine

In occasione degli eventi formativi gratuiti promossi dall’Ordine si registra costantemente un imponente numero di iscrizioni, spesso in eccesso rispetto alla capienza della sala destinata, con conseguente necessità di creazione di una lista d’attesa e, quando possibile, dell’individuazione di una sala con maggior capienza, magari esterna alla sede dell’Ordine, con aggravio in termini organizzativi ed economici.  Purtroppo, all’atto dello svolgimento dell’evento, si rileva regolarmente un'elevata mancata partecipazione da parte di persone che non provvedono alla regolare cancellazione, danneggiando sia i colleghi esclusi sia l’Ordine che si è fatto carico delle eventuali maggiori spese. Ciò avviene nonostante siano stati emessi numerosi comunicati e specifiche informazioni.
 
A causa del perdurante problema il Consiglio dell’Ordine, nella seduta del 3 dicembre 2015, delibera che, in caso di assenza, la mancata cancellazione dal portale per due eventi (gratuiti) causerà l’impossibilità d’iscrizione ad eventi gratuiti per i successivi 6 mesi.