Questo sito utilizza i cookie. Per maggiori informazioni consulta la nostra Politica sui cookie. Se per te va bene, continua a navigare. x
Accesso richiesto
Attenzione

Per accedere a quest’area è necessario effettuare la login al portale dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Brescia.

Buona navigazione.

Archivio eventi formativi

In quest’area sono presenti tutti gli eventi formativi passati ed è possibile scaricare
le dispense i il materiale didattico (ove disponibilie)

10

Aprile

14:15 - 18:30 

4 crediti
4 ore

corso

Ordine degli Ingegneri della provincia di Brescia – Via Cefalonia, 70 – Brescia
AGG. PREV. INCENDI_LOCALI DI PUBBLICO SPETTACOLO: COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI LOCALI DI PUBBLICO SPETTACOLO
Corso valido ai fini dell’aggiornamento in materia di prevenzione incendi, di cui all’art. 7 del D.M. 5/08/2011, finalizzato al mantenimento dell’iscrizione dei professionisti negli elenchi del Ministero dell’Interno ex D.Lgs. 139/2006.

PROGRAMMA:

14.00 Registrazione dei partecipanti
14.30 Inizio lavori

Contenuti:
> La commissione di vigilanza sui locali di pubblico spettacolo: art. 80 del R.D. 18.06.1931 n. 773, artt. 141, 142, 143, 144, 145 del R.D. 06.05.1940 n. 635
> D.P.R. 28 maggio 2001, n. 311 - "Regolamento per la semplificazione dei procedimenti relativi ad autorizzazioni per lo svolgimento di attività disciplinate dal testo unico delle leggi di pubblica sicurezza"
> Decreto del Ministro dell’Interno 19 agosto 1996, Decreto del Ministro dell’Interno 18 marzo 1996 e s.m.i.

Test finale di valutazione

18.30 Fine lavori

+ leggi tutto

06

Aprile

09:00 - 12:00 

2 crediti
2 ore

seminario

Presso Istituto Tartaglia-Olivieri, Via Oberdan 12/E, Brescia
UNA NUOVA CHIESA PER LE FILIPPINE
Si tratterà di architettura sacra, bioarchitettura nei paesi del terzo mondo emergenti, sostenibilità edilizia, eco-compatibilità, alternative alle strutture in cls armato e ai materiali sintetici.


PROGRAMMA:

Ore 9.00 Saluto del presidente dell’associazione Architetto Italiano prof. Raffaele Piero Galli e dei relatori.

> ALTERNATIVA AL CLS ARMATO, PRODUZIONE TRADIZIONALE DELLA CALCE E NUOVE FORMULE DI RECENTE INTRODUZIONE;
> INTRODUZIONE AL TEMA DELL’ARCHITETTURA SACRA, CENNI STORICI SUL CEMENTO NELL’EDILIZIA (IN PARTICOLARE BRESCIANA) E CONCETTO DI ARCHITETTURA “CONCRETE FREE”; • RICERCA SUL CALCESTRUZZO E BREVETTO DELLA CALCE PRODOTTA CON GUSCI D’UOVA; • ESEMPIO DI CANTIERE “CONCRETE FREE” E RECENTE PROPOSTA PROGETTUALE PER TAMBO, SULL’ISOLA DI NEGROS, NELLE FILIPPINE;

Ore 11.30 Dibattito e Conclusioni

Ore 12.00 Fine lavori

ELENCO RELATORI/RICERCATORI: GEOM. STEFANO DAMIOLA, DEL FORUM ITALIANO CALCE; ING. CARLO MICHELETTI, DELL’ASSOCIAZIONE CASA LOGICA; MASTRO GILBERTO QUARNETI, DEL CENTRO STUDI E RICERCHE VITRUVIO; PROF. RAFFAELE PIERO GALLI, DOCENTE I.I.S. TARTAGLIA-OLIVIERI, PRESIDENTE DELL’ASS. ARCHITETTO ITALIANO.
+ leggi tutto

05

Aprile

09:00 - 13:00 

4 crediti
4 ore

seminario

Ordine Ingegneri della provincia di Brescia
DEPOSITO E AUTORIZZAZIONE SISMICA IN LOMBARDIA:GLI ADEMPIMENTI TECNICO-AMMINISTRATIVI IN CAPO AI COMUNI

PROGRAMMA:

ORE 8.45
Registrazione dei partecipanti

ORE 9.00 - 9.15
Saluti istituzionali: Ing. Carlo Fusari, Ing. Carlo Piotti, Dott. Roberto Gitti

ORE 9.15 - 10.00
Ing. Marco Rossi: “L’Ordine degli Ingegneri e la nuova legge regionale sulla sismica”

ORE 10.00 - 12.00
Ing. Mattia Macrì: “Le procedure tecnico-amministrative dei Comuni per il deposito e l’autorizzazione sismica”

ORE 12.00 - 13.00
Arch. Mara Gelmi: “Il caso del Comune di Brescia”

ORE 13.00
Question time e fine lavori
+ leggi tutto

04

Aprile

14:30 - 16:30 

2 crediti
2 ore

seminario

Brescia, Area d’Ingegneria, Sala Consiliare, I Piano, Via Branze n.38
PROPOSTA DI UNA GALLERIA SOTTO LA VALLE DEL POLCEVERA
Prof. Ing. Antonio Migliacci
Presidente del Consorzio CISE
Costruction Innovation and Sustainable Engineering

Terrà un seminario su

PROPOSTA DI UNA GALLERIA SOTTO LA VALLE DEL POLCEVERA
+ leggi tutto

04

Aprile

14:15 - 18:30 

4 crediti
4 ore

corso di aggiornamento

Ordine degli Ingegneri della provincia di Brescia
Aggiornamento CSP/CSE - PREVENZIONE DELLO STRESS LAVORO CORRELATO NEI CANTIERI
EVENTO VALIDO PER L’AGGIORNAMENTO QUINQUENNALE DEI COORDINATORI PER LA SICUREZZA SECONDO IL DLGS 81/2008 E PER L’AGGIORNAMENTO DI R.S.P.P. ED A.S.P.P., COME DISPOSTO DALL’ART. 32 C.6 D.LGS. 81/08 E DAL PROVVEDIMENTO CONFERENZA STATO-REGIONI 26/01/2006 N. 2407. SI PRECISA CHE IL SEMINARIO NON È RICONOSCIUTO AI FINI DELL’AGGIORNAMENTO PER R.S.P.P. DATORI DI LAVORO.

Il corso partirà dall’analisi dello Stress Lavoro Correlato ed i suoi eventi sentinella per poter comprendere appieno quali sono i fenomeni che lo caratterizzano. Si passerà ad un’attenta esplorazione del concetto di stress, la sua funzione, le differenze fra eu-stress e di-stress. Comprendere appieno lo stress permette di affrontare le strategie per prevenirlo attraverso le competenze indispensabili per il lavoratore. La Comunicazione funzionale è alla base di queste competenze. In conclusione verranno illustrate le strategie che servono ad abbassare il livello di stress.

PROGRAMMA:

Ore 14.15 Registrazione dei partecipanti e saluti

Ore 14.30 Inizio lavori

Definizione di Stress Lavoro Correlato.
Analisi dello stress: eu-stress e di-stress.
Strategie di prevenzione dello stress. Consapevolezza situazionale: la capacità di raccogliere le informazioni e di interpretarle correttamente.
Gestione dello stress e capacità di implementare le più efficaci strategie.

Ore 18.00 Dibattito e Conclusioni

Ore 18.15 Test finale

Ore 18.30 Fine lavori
+ leggi tutto

03

Aprile

10:00 - 12:00 

2 crediti
2 ore

seminario

Aula Seminari del Dipartimento DICATAM, Università degli Studi di Brescia - Via Branze, 43
DAL FRACKING A GRONINGEN (OLANDA) ALLA CONCEZIONE DI UN MATERIALE “TAILOR MADE” PER IL MIGLIORAMENTO SISMICO E TERMICO DI EDIFICI IN MURATURA
La storia di Groningen inizia nel 1963 quando venne scoperto un importante giacimento (il decimo più grande al mondo e il maggiore in Europa) di gas. Iniziarono le trivellazioni, che dopo qualche tempo determinarono il verificarsi di eventi sismici, nei primi decenni rari e per questo trascurati. Dai primi anni '90 si iniziò a studiare il fenomeno e si registrarono almeno mille terremoti in pochi anni, la cui magnitudo massima arrivò a 3.6 (nel 2012).
Trattasi di terremoti modesti, tuttavia molto superficiali e amplificati dalle tipologie di terreno. Vanno a verificarsi su strutture senza alcun dettaglio sismico, causando seri e progressivi danneggiamenti che hanno portato all’abbattimento di parecchie abitazioni.
Il seminario (che prevede una presentazione in inglese ed una in italiano) si occupa degli effetti della sismicità indotta dall’attività di trivellazione dell’uomo e, inoltre, di una possibile tecnica per il miglioramento sismico e termico, pensata in particolare per le strutture in muratura con doppio paramento, frequenti nell’area.

PROGRAMMA:

Ore 09.45 Registrazione dei partecipanti e saluti
Ore 10.00 Saluti istituzionali

Prof. Jan Rots (Delft University of technology, Olanda) – PRESENTAZIONE IN INGLESE
- Effetti sismici dovuti al fracking a Groningen: studi sperimentali e numerici per la messa in sicurezza delle abitazioni (Seismic effects due to fracking in Groningen: experimental and numerical studies for enhancing the safety of houses)

Ing. Luca Facconi (Università di Brescia) - PRESENTAZIONE IN ITALIANO
- Un nuovo materiale per il miglioramento sismico e termico degli edifici con muratura a doppio paramento.

Ore 12.00 Dibattito e Conclusioni
+ leggi tutto

02

Aprile

14:15 - 18:30 

4 crediti
4 ore

seminario

Ordine degli Ingegneri della provincia di Brescia
SICUREZZA DELLE COPERTURE, DELLE STRUTTURE E DEGLI EDIFICI
Negli ultimi anni la progettazione di sistemi anticaduta permanenti è diventata sempre più tecnica e specializzata. Le normative europee sempre più complesse e l’installazione di tali sistemi sempre più accurata. Per questo motivo è importante conoscere le basi giuridiche e le giuste soluzioni che garantiscano le certificazioni europee, la facilità d’installazione, l’utilizzo di materiali resistenti nel tempo ad agenti atmosferici e l’aspetto estetico per integrare i sistemi di sicurezza nell’edificio e nel paesaggio.

PROGRAMMA:

Ore 14.15 Registrazione dei partecipanti
Ore 14.30 Inizio lavori

IL PUNTO DI VISTA TEORICO DEI SISTEMI LINEA VITA
RELATORE: ING. ALBERTO PINCIGHER, ESPERTO SPECIALIZZATO NELL'ANTICADUTA E LAVORI IN QUOTA

> INTRODUZIONE AL TEMA: LAVORO IN QUOTA;
> QUADRO NORMATIVO NAZIONALE E REGIONALE/ LOCALE IN RIFERIMENTO ALLE NORME DI SICUREZZA SUL LAVORO;
> DISPOSITIVI DI ANCORAGGIO CONTRO LE CADUTE DALL’ ALTO: NORMATIVE TECNICHE DI PRODOTTO UNI EN 795:2012, CEN TS16415 E UNI 11578:2015;
> MESSA IN SICUREZZA DELLE AREE DI LAVORO IN QUOTA CON DISPOSITIVI DI ANCORAGGIO: DISTANZE E POSIZIONAMENTO DEI DISPOSITIVI PER PROGETTAZIONE IN TRATTENUTA E/O ARRESTO CADUTA, ALTEZZA MINIMA DI INSTALLAZIONE, EFFETTO PENDOLO, DPI DA UTILIZZARE;
> ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA E RELAZIONE DI CALCOLO.

SOLUZIONI E VARIANTI D’INSTALLAZIONE
Relatore: Sebastian Gallmetzer, Responsabile tecnico Riwega safetymania
> Esempi di soluzioni Riwega ancoraggi per lavori in quota e dispositivi di protezione collettiva.

Ore 18.30 Fine lavori
+ leggi tutto

01

Aprile

14:30 - 18:30 

4 crediti
4 ore

seminario

Ordine Ingegneri della provincia di Brescia
SEMINARIO 4 : RAPPORTO TRA IL COORDINATORE ALLA SICUREZZA E LA DIREZIONE DEI LAVORI
PROGRAMMA :

Ore 14.15 Registrazione dei partecipanti
Ore 14.30 Inizio lavori

LE RELAZIONI TRA COMMITTENTE, DL, RL, CSE

GLI INCARICHI

FIGURA DEL RL

QUANDO NON C’È IL DL; QUANDO NON C’È IL CSE

LA STIMA DEGLI ONERI PER LA SICUREZZA

I SUBAPPALTI

COMMENTI AD ALCUNE SENTENZE GIUDIZIARIE

STORIE DI INFORTUNI

ALCUNI CASI CRITICI DI CANTIERE

Ore 18.00 Dibattito e Conclusioni
Ore 18.30 Fine lavori
+ leggi tutto

01

Aprile

09:30 - 15:00 

4 crediti
4 ore

seminario

Associazione Industriali Bresciana (AIB) - Via Cefalonia 62, Brescia
Eurosteelmaster Project Seminar: RFCS LowCarbonFuture
PROGRAMMA:

9.30 - 9.45
Welcome and Introduction, Pietro Gimondo (RINA)

9.45 - 10.15
General presentation of the LowCarbonFuture project (partners, structure, main objectives), Gerald Stubbe (BFI)

10.15 -11
Presentation of pathway Carbon Direct Avoidance – CDA, Axel Sormann (K1-MET), Monika Draxler (K1-MET)

11.00 - 11.45
Presentation of pathway Process Integration – PI, CRM

11.45- 12.30
Presentation of pathway Carbon Capture and Usage – CCU, BFI/CSM

12.30 - 13.30
Lunch

13.30 - 13.50
Presentation – Methodology of project data collection and assessment via the project database, SWERIM

13.50 - 15.00
Questionnaire “Stakeholder survey” and open discussion on main technologies and barriers concerning CO2 mitigation in the Steel Industry, Filippo Cirilli (RINA)
+ leggi tutto

15

Aprile

14:15 - 18:30 

4 crediti
4 ore

seminario

Ordine Ingegneri Brescia
SEMINARIO 3 : LA DIREZIONE DEI LAVORI DEGLI IMPIANTI ELETTRICI ED IDRAULICI - VVF
PROGRAMMA:

Ore 14.15 Registrazione dei partecipanti
Ore 14.30 Inizio lavori

DOCUMENTI DI APPALTO PER LE INSTALLAZIONI IMPIANTISTICHE ;
MACRO FASI DELLE INSTALLAZIONI ;
DOCUMENTI PER LA GESTIONE DELLE INSTALLAZIONI ;
VERIFICHE IN CORSO D'OPERA (A VISTA E STRUMENTALI) ;
VARIANTI IMPIANTISTICHE IN CORSO D'OPERA :
VERIFICHE FINALI (A VISTA, FUNZIONALI E STRUMENTALI)
DOCUMENTAZIONE FINALE

Ore 18.00 Dibattito e Conclusioni
Ore 18.30 Fine lavori

+ leggi tutto

27

Marzo

14:15 - 18:30 

4 crediti
4 ore

seminario

Ordine degli Ingegneri della Provincia di Brescia
L’ILLUMINAZIONE NEGLI SPAZI DI LAVORO: SETTORE TERZIARIO E INDUSTRIALE
Progettare la luce per gli ambienti di lavoro, siano essi uffici o realtà industriali e affrontare l’illuminazione di grandi spazi esterni, necessita oggi competenze specifiche. La conoscenza della normativa di riferimento aiuta certamente, ma potrebbe non bastare. Il controllo della luce da remoto, in modalità wireless in primis, il risparmio energetico imprescindibile, una ridotta manutenzione e soprattutto il miglioramento del comfort visivo per i lavoratori sono tutti elementi fondanti, per una corretta progettazione.

PROGRAMMA:

Ore 14.15 Registrazione dei partecipanti
Ore 14.30 Inizio lavori

> LED: dal semiconduttore “luminoso” ai sistemi d’illuminazione più complessi
> Rudimenti di progettazione illuminotecnica per gli ambienti di lavoro
> La luce tecnica per l’industria
< Le tecnologie di controllo della luce, ambiti di applicazioni e case study
> Lo studio della luce: dal semplice “relamping” alla gestione ordinata dell'illuminazione

Ore 18.00 Dibattito e Conclusioni
Ore 18.30 Fine lavori
+ leggi tutto

26

Marzo

20:30 - 22:30 

2 crediti
2 ore

convegno

Castello Carmagnola - Clusane di Iseo (Bs)
Wagner Sant'Elia - Utopia e architettura
Serate di architettura - Franco Fonatti

info: www.pensierosegniforme.net
+ leggi tutto

22

Marzo

14:15 - 18:30 

4 crediti
4 ore

seminario

Presso Aula Magna Istituto “OLIVELLI” di Darfo Boario Terme
LA MARCATURA CE DELLE STRUTTURE METALLICHE
GLI OBIETTIVI DEL SEMINARIO SONO UN FOCUS SUL MONDO DELLE STRUTTURE METALLICHE CHE COME TUTTI I PRODOTTI DA COSTRUZIONE DA QUALCHE ANNO È IN TRASFORMAZIONE E FAR CHIAREZZA TRA I REQUISITI DI PROGETTISTI, PRODUTTORI E DIRETTORI LAVORI.
IN QUESTO PERCORSO ANALIZZEREMO LO STATO DELL’ESSERE DELLA 1090 IN VIGORE DAL 1° LUGLIO 2014 E I CAMBIAMENTI INTRODOTTI DALLA NUOVA NORMA 1090-2:2018, IN PARTICOLARE CON LE INDICAZIONI OPERATIVE PER PROGETTISTI E DIRETTORI LAVORI.
TALI INDICAZIONI SARANNO ANALIZZATE IN UNO SCENARIO CHE INCLUDE L’ANALISI DELLE NORME TECNICHE DELLE COSTRUZIONI IN VIGORE DAL 22/03/2018 (D.M. 17/01/2018) E LA MARCATURA CE DEI PRODOTTI DI COSTRUZIONE.
L’OBIETTIVO È FORNIRE STRUMENTI E INDICARE OPERATIVAMENTE COME OTTEMPERARE A NORMATIVE E REQUISITI DEL MONDO DELLE COSTRUZIONI METALLICHE. INDICAZIONI CHE DIRETTAMENTE E/O TRASVERSALMENTE SONO DIVENUTE PARTE INTEGRANTE NEL LAVORO QUOTIDIANO DI PROFESSIONISTI, STUDI DI PROGETTAZIONE, IMPRESE EDILI, CARPENTERIE.

PROGRAMMA:

Ore 14.00 Registrazione dei partecipanti
Ore 14.15 Presentazione e saluti: Ing. Mario Gallinelli Presidente Associazione Ingegneri Camuni

Ore 14.30 INTRODUZIONE E PRESENTAZIONE DEL SEMINARIO
ING. ANTONIO TEDESCHI

I CONTENUTI DELLA LEGGE 1090 DEL 2018.
RELATORI: ING. STEFANIA POGNA e Sig. EVARISTO FACCHINI
< La Legge 1090/2018: stato dell’essere.
< I nuovi requisiti richiesti dalla Legge 1090/2018
< La figura del Direttore del Lavori nella Legge 1090/2018

PRODOTTI DA COSTRUZIONE E NTC 2018
RELATORE: DOTT. GEOL. SIRIO FRUGONI
< La marcatura dei prodotti da costruzione

RELATORE ING. ANTONIO LUCCHESE
< Le Norme Tecniche 2018

Question time

Ore 18.30 Fine lavori
+ leggi tutto

20

Marzo

14:30 - 18:30 

4 crediti
4 ore

seminario

Ordine degli Ingegneri della provincia di Brescia
SEMINARIO 2 : LA DIREZIONE DEI LAVORI STRUTTURALI-IL COLLAUDO STATICO DELLE STRUTTURE
PROGRAMMA:

INTRODUZIONE - IL DIRETTORE DEI LAVORI DELLE STRUTTURE

INQUADRAMENTO NORMATIVO – GENERALITÀ

INQUADRAMENTO NORMATIVO:
R.D. DEL 25 MAGGIO 1895 – LEGGE ABROGATA;
LEGGE 1086 DEL 5 NOVEMBRE 1971 “NORMA PER LA DISCIPLINA DELLE OPERE IN CONGLOMERATO CEMENTIZIO ARMATO, NORMALE E PRECOMPRESSO ED A STRUTTURA METALLICA”;
D.P.R. N. 380 DEL 6 GIUGNO 2001 – TESTO UNICO DELLE DISPOSIZIONI LEGISLATIVE E REGOLAMENTARI IN MATERIA EDILIZIA;
LEGGI REGIONALI DI CONTROLLO IN ZONE SISMICHE;
D.M. INFRASTRUTTURE DEL 14 GENNAIO 2008 “NUOVE NORME TECNICHE PER LE COSTRUZIONI” – CIRCOLARE N. 617/2009 ;
D.M. INFRASTRUTTURE DEL 17 GENNAIO 2018 “AGGIORNAMENTO DELLE «NORME TECNICHE PER LE COSTRUZIONI».

ATTIVITÀ PRELIMINARI, CONTROLLO E ACCETTAZIONE DEI MATERIALI:
CONTROLLI A INIZIO CANTIERE;
CONTROLLO DI TIPO AMMINISTRATIVO E DOCUMENTALE;
CONTROLLO PROGETTO;
RISCONTRO TRA LO STATO DEI LUOGHI ED IL PROGETTO (TERRENO DI SCAVO) ;
TRACCIAMENTI;

CONTROLLO E ACCETTAZIONE MATERIALI IN FASE ESECUTIVA :
PREMESSA
CALCESTRUZZO
ACCIAIO
STRUTTURE PREFABBRICATE
LEGNO
MURATURA
DISPOSITIVI ANTISISMICI

EVENTUALI CONTROLLI A FINE LAVORI :
ESEMPI APPLICATIVI;
RICHIAMO AGLI SCHEMI STATICI;
PARTICOLARI COSTRUTTIVI E POSA IN OPERA
COMMENTI AD ALCUNE SENTENZE GIUDIZIARIE
DIBATTITO

LEGISLAZIONE VIGENTE

COLLAUDO STATICO:
PROCEDURE TECNICO AMMINISTRATIVE
PROVE (DI CARICO, SCLEROMETRI CHE, AD ULTRASUONI, CAROTAGGI, ETC …)
VERBALE DI COLLAUDO
CERTIFICATO D’IDONEITÀ STATICA
ONORARIO PROFESSIONALE

Ore 18.00 Dibattito e Conclusioni
Ore 18.30 Fine lavori
+ leggi tutto

18

Marzo

14:15 - 18:30 

4 crediti
4 ore

corso

Ordine degli Ingegneri della provincia di Brescia – Via Cefalonia, 70 – Brescia
AGG. PREV. INCENDI_ALIMENTAZIONI IDRICHE ANTINCENDIO DEI SISTEMI MANUALI ED AUTOMATICI DI CONTROLLO ED ESTINZIONE INCENDI A BASE ACQUA (IDRANTI/NASPI, SPRINKLER)
Corso valido ai fini dell’aggiornamento in materia di prevenzione incendi, di cui all’art. 7 del D.M. 5/08/2011, finalizzato al mantenimento dell’iscrizione dei professionisti negli elenchi del Ministero dell’Interno ex D.Lgs. 139/2006.

OBIETTIVI:
FORNIRE AI PROGETTISTI GLI STRUMENTI PER POTER VALUTARE CORRETTAMENTE LE SCELTE DI UN’ALIMENTAZIONE IDRICA ANTINCENDIO E DEI SISTEMI DI POMPAGGIO ANTINCENDIO SECONDO LA NORMA UNI EN 12845, AVVALENDOSI ANCHE DELLE ISTRUZIONI COMPLEMENTARI INDICATE NELLA NORMA UNI TR 11438.
DEFINIRE LE CARATTERISTICHE DEI LOCALI TECNICI ATTI AD OSPITARE I GRUPPI DI POMPAGGIO ANTINCENDIO IN ACCORDO ALLA UNI 11292.
IL CORSO CONSENTIRÀ QUINDI DI MEGLIO COMPRENDERE LE ALIMENTAZIONI IDRICHE ANTINCENDIO CON PARTICOLARE RIFERIMENTO AI GRUPPI DI POMPAGGIO ANTINCENDIO ED ALLE ALIMENTAZIONI DA PUBBLICO ACQUEDOTTO IN CONFORMITÀ ALLE NORME SOPRA RICHIAMATE.

14.15 Registrazione dei partecipanti
14.30 Inizio lavori

Contenuti:

MODULO 1 (n. 2 ore)
Le alimentazioni idriche antincendio secondo la UNI EN 12845
1. Analisi delle alimentazioni idriche antincendio indicate nella norma UNI EN 12845.
2. Analisi delle principali caratteristiche delle alimentazioni da pubblico acquedotto indicati nella norma UNI EN 12845.
3. Analisi dei gruppi di pompaggio antincendio indicati nella norma UNI EN 12845.
4. Selezione e scelta delle pompe antincendio: tipologie consentite e selezione delle prestazioni con particolare riferimento all'analisi della curva caratteristica dell'impianto e della pompa, NPSH disponibile ed NPSH richiesto dalla pompa.
5. Analisi della norma UNI TR 11438 che fornisce le istruzioni complementari per l’applicazione della UNI EN 12845 relativamente alle alimentazioni idriche ed ai sistemi di pompaggio antincendio.

MODULO 2 (n. 2 ore)
L’analisi della UNI 11292 relativa ai locali tecnici per i gruppi di pompaggio antincendio
1.Caratteristiche dei locali tecnici atti ad ospitare le stazioni di pompaggio antincendio in accordo alla UNI 11292

Test finale di valutazione

18.30 Fine lavori


+ leggi tutto

16

Marzo

08:30 - 13:30 

4 crediti
4 ore

seminario

AUDITORIUM CAMERA DI COMMERCIO DI BRESCIA - VIA EINAUDI, 23
BRESCIA>NEXT 2020>2050 Cuore della Regione produttiva del Nord 2020-2050
“Brescia Next 2020>2050 è un evento di proposta e riflessione sulle potenzialità di sviluppo urbanistico, sociale ed economico di Brescia e provincia.
Nell’occasione saranno resi pubblici i dati dello studio commissionato da Campus all’istituto di ricerca Cresme sullo stato e sulle prospettive di Brescia e della sua provincia, a seguire sono previsti interventi di esponenti di livello.
Le tematiche della tavola rotonda di Brescia Next saranno incentrate su come rivitalizzare l’economia del territorio attraverso interventi di riqualificazione urbana che possano essere finanziati da enti, istituzioni e fondi e che possano essere un modello esportabile anche in altri territori”.

PROGRAMMA:

ORE 8.30 REGISTRAZIONE DEI PARTECIPANTI

ORE 9.00 SALUTI
EMILIO DEL BONO-SINDACO DI BRESCIA
SAMUELE ALGHISI-PRESIDENTE PROVINCIA DI BRESCIA
ATTILIO FONTANA-PRESIDENTE REGIONE LOMBARDIA
DANILO OSCAR LANCINI-PARLAMENTARE EUROPEO

ORE 9.30 PRESENTAZIONE RISULTATI DELLA RICERCA “BRESCIA NEXT”
QUALE FUTURO PER LA QUINTA AREA ECONOMICA ITALIANA
LORENZO BELLICINI-DIRETTORE DEL CRESME

ORE 10.30 LE PROPOSTE DI ANCE BRESCIA
TIZIANO PAVONI-PRESIDENTE ANCE BRESCIA

ORE 10.45 CONVERSAZIONE
BRESCIA: CUORE DELLA REGIONE PRODUTTIVA DEL NORD 2020-2050
POSSIBILITÀ DI SVILUPPO E INVESTIMENTO

PARTECIPANO:
ALBERTO BABAN-PAST PRESIDENT PMI CONFINDUSTRIA
CARLO CERAMI-PRESIDENTE REDO SGR
PAOLO FACCHINI-PRESIDENTE LOMBARDINI22
PIERCIRO GALEONE*DIRETTORE GENERALE IFEL FONDAZONE ANCI
MAURIZIO TIRA*RETTORE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA
GIOVANNI VALOTTI-PRESIDENTE A2A

MODERATORE E CONCLUSIONI
DARIO DI VICO-INVIATO DEL CORRIERE DELLA SERA

ORE 13.30 FINE LAVORI
+ leggi tutto

15

Marzo

10:00 - 13:00 

3 crediti
3 ore

seminario

Presso la Sala Consiliare dell’Università degli Studi di Brescia, Via Branze, n°38
Super Users - The evolution of the design practice within the Digital Age
** Il seminario si terrà in lingua inglese **

l seminario ha l'obiettivo di mettere in luce gli aspetti umanistici dei processi di Building Information Modelling per cogliere compiutamente il lato processuale rispetto alla mera applicazione tecnologica e per riflettere sulla complessa relazione che intercorre tra la cultura digitale emergente e la progettazione architettonica integrata.

PROGRAMMA:

09:45 – 10:00 Registrazione partecipanti

10:00 – 10:15 Saluti ed introduzione
Prof. Angelo Ciribini, Professore di Organizzazione del Cantiere presso l’Università degli Studi di Brescia
Prof.ssa Barbara Angi, Ricercatrice e docente di Composizione Architettonica presso l’Università degli Studi di Brescia

10:15 – 12:30 “The evolution of the design practice within the Digital Age”
Randy Deutsch, Architetto e Professore Associato presso la University of Illinois. Esperto di tecnologie digitali applicate alla progettazione architettonica

12:30 – 13:00 Conclusioni e dibattito

DESTINATARI
Il seminario è destinato principalmente a progettisti (ingegneri edili, architetti) interessati al ruolo dell’innovazione digitale ed agli effetti legati alla sua implementazione nei processi progettuali.
+ leggi tutto

14

Marzo

14:30 - 18:30 

4 crediti
4 ore

seminario

Ordine degli Ingegneri della provincia di Brescia
SEMINARIO 1 : LA DIREZIONE LAVORI OPERE PRIVATE. INTRODUZIONE GENERALE
PROGRAMMA:

Ore 14.15 Registrazione dei partecipanti
Ore 14.30 Presentazione e saluti
Ing. Carlo Fusari - Presidente dell’Ordine Ingegneri della Provincia di Brescia
Ing. Chiara Franzoni – Referente Consiglio della Commissione Ingegneri Civili dell’Ordine di Brescia
Ing. Umberto Monopoli - Coordinatore Commissione Ingegneri Civili dell’Ordine di Brescia

IL DIRETTORE LAVORI OPERE PER OPERE PRIVATE: RIFERIMENTI NORMATIVI, RUOLO E RESPONSABILITÀ;

RAPPORTI CON IL COMMITTENTE, IMPRESA - FIGURE PROFESSIONALI DEL CANTIERE;

MANSIONI E RESPONSABILITÀ DEL DL;

CASI DI STUDIO E DI GIURISPRUDENZA;

DISTINZIONE TRA LAVORI PUBBLICI E PRIVATI;

LA PRATICA OPERATIVA DELLA DIREZIONE LAVORI OPERE PRIVATE: ESEMPI PRATICI E PROBLEMATICHE NELLA PRESTAZIONE PROFESSIONALE DI DIRETTORE LAVORI.

ESEMPIO PRATICO, ANALISI DELLE FASI DIREZIONE LAVORI PER LA COSTRUZIONE DI UNA PALAZZINA: INSTALLAZIONE DI CANTIERE, TRACCIAMENTO, SCAVI E FONDAZIONI, PONTEGGI, STRUTTURE IN ELEVAZIONE, COPERTURA, TAMPONAMENTI, IMPIANTI, CONTROLLI, OPERE DI FINITURA, OPERE DI COMPLETAMENTO, CHIUSURA DEI LAVORI, DICHIARAZIONI.

Ore 18.00 Dibattito e Conclusioni
Ore 18.30 Fine lavori
+ leggi tutto

12

Marzo

20:30 - 22:30 

2 crediti
2 ore

convegno

Castello Carmagnola - Clusane di Iseo (Bs)
Scarpa Hoffman Wright - L'evoluzione della secessione viennese
Serate di architettura - Franco Fonatti

info: www.pensierosegniforme.net
+ leggi tutto

09

Marzo

13:30 - 16:00 

2 crediti
2 ore

seminario

Presso Brixia Forum, Area Eventi, Via Caprera, 5 - 25125 Brescia in occasione della FIERA DENTRO CASA EXPO 2019
URBANISTICA ED EDILIZIA AD ALTA EFFICIENZA ENERGETICA IN LOMBARDIA
PROGRAMMA:

Ore 13.30 Registrazione dei partecipanti

Ore 13.45 Saluti autorità

Ore 14.00 Ing. Andrea Pietro Capuzzi - Principi generali per la realizzazione di edifici ad alta efficienza energetica

Ore 14.30 Ing. Andrea Pietro Capuzzi - Esempi di realizzazione nuovi edifici e riqualificazioni

Ore 15.00 Ing. Alba Damiola - Schermature: prestazioni energetiche ed aspetti normativi

Ore 15.30 Ing. Alba Damiola - Gli impianti e la regolazione climatica in edifici ad alta efficienza energetica

Ore 16.00 Fine lavori

+ leggi tutto

06

Marzo

14:00 - 18:45 

4 crediti
4 ore

seminario

Sede dell'Ordine degli Ingegneri di Brescia
TUTELARE IL PATRIMONIO - Migliorare lo stato del costruito storico e moderno con interventi di recupero e rinforzo strutturale
Tutelare il Patrimonio è un appuntamento dedicato alla formazione dei professionisti del recupero edilizio: progettisti, uffici tecnici e imprese. Per l'occasione gli ingegneri dell'Ufficio Tecnico Kimia incontrano alcuni tra i più importanti esponenti del mondo accademico, scientifico e professionale per raccontare la propria esperienza e aiutare i partecipanti a conoscere meglio le tecniche e le tecnologie di recupero e consolidamento strutturale del costruito storico e moderno.

Questo è il programma del seminario di Brescia:

ORE 14.00 - 14.30 REGISTRAZIONE DEI PARTECIPANTI

ORE 14.30 - 15.30
Relatore: Prof. Ing. Fausto Minelli | Università degli Studi di Brescia
TECNICHE DI RINFORZO DI STRUTTURE ESISTENTI CON CALCESTRUZZI FIBRORINFORZATI.
RICHIAMI TEORICI E CASI STUDIO
I nuovi materiali alla luce delle nuove NTC2018. Caratterizzazione meccanica dei calcestruzzi fibrorinforzati.
Tipologie e utilizzi. Progetto e verifica di rinforzi di elementi soggetti a taglio e pressoflessione. Travi e Pilastri.
Setti. Casi studio e commenti.

ORE 15:30 - 16:45
Relatore: Ph.D. Ing. Stefano Agnetti | Responsabile Ufficio Tecnico Kimia
L'IMPIEGO DI TECNICHE INNOVATIVE PER IL RECUPERO DEL PATRIMONIO ESISTENTE
Conciliare i sistemi di rinforzo innovativo con le strutture esistenti. Analisi del degrado delle strutture in muratura
e calcestruzzo e tecnologie di recupero di opere civili e infrastrutturali. Sistemi compositi: preparazione e
applicazione in cantiere. I certificati di validità tecnica: dal CIT al CVT. Sistemi FRP e FRCM: stato di fatto e
prospettive future.
FOCUS ON: Sistemi compositi certificati. Le domande più frequenti dei progettisti.

ORE 16:45 - 17:00
PAUSA

ORE 17.00 - 17.30
Relatore: Ing. Fusini | Libero Professionista
EDILIZIA SCOLASTICA: INTERVENTI DI MESSA A NORMA STRUTTURALE
Caso di studio: l'opera di messa a norma sismica mediante sistemi compositi del corpo nuovo della Scuola
Media "D. Ghidoni" a Ospitaletto, in provincia di Brescia.


ORE 17:30 - 18:45
Relatore: Ing. Andrea Costantini | Responsabile Ufficio Supporto alla Progettazione Kimia
Problematiche e modalità di danneggiamento emerse dai crateri sismici degli ultimi terremoti. Soluzioni e
tecniche di miglioramento e adeguamento sismico volte a garantire la messa in sicurezza delle costruzioni.
FOCUS ON: Messa in sicurezza e rinforzo strutturale. Le domande più frequenti dei progettisti.

+ leggi tutto

06

Marzo

14:00 - 18:00 

8 crediti
8 ore

corso

SEDE ORDINE
Aggiornamento ASPP/RSPP - INTRODUZIONE ALLA NORMATIVA “SEVESO” IN MATERIA DI RISCHI DI INCIDENTI RILEVANTI
EVENTO VALIDO PER L’AGGIORNAMENTO QUINQUENNALE DEI COORDINATORI PER LA SICUREZZA SECONDO IL DLGS 81/2008 E PER L’AGGIORNAMENTO DI R.S.P.P. ED A.S.P.P., COME DISPOSTO DALL’ART. 32 C.6 D.LGS. 81/08 E DAL PROVVEDIMENTO CONFERENZA STATO-REGIONI 26/01/2006 N. 2407.

La normativa “Seveso” è lo strumento di cui si sono dotati l’Unione Europea e gli Stati Membri al fine di prevenire i rischi di incidenti rilevanti derivanti da siti industriali o da altri siti con presenza di sostanze pericolose rappresentanti potenziali rischi.
Dal tragico evento di Seveso, nel 1976, e dalla emanazione della prima Direttiva, nel 1982, il quadro normativo in materia si è evoluto, fino ad arrivare alla cosiddetta “Direttiva Seveso III” nel 2012 e al suo recepimento nel contesto nazionale con il D.Lgs. 105/2015.

PROGRAMMA:

Ore 08.45 Registrazione dei partecipanti e saluti
Ore 09.00 Inizio lavori

1. Introduzione al concetto di rischio e di incidente rilevante
Il rischio di incidente rilevante
La valutazione del rischio
Le sostanze pericolose e il Regolamento CLP

2. Il quadro normativo di riferimento
L’evoluzione normativa in materia di Rischi di Incidenti Rilevanti
Il D.Lgs. 105/15 (recepimento Seveso III)

3. La valutazione dell’applicabilità
Le tipologie di stabilimenti assoggettate
Le sostanze pericolose assoggettate
Le soglie di riferimento
I rifiuti e le sostanze pericolose

Ore 13.00 Pausa pranzo

Ore 14.00 Ripresa lavori

4. Gli obblighi e adempimenti del Gestore
Gli obblighi generali
La Notifica
La Politica di prevenzione
Il Sistema di Gestione della Sicurezza
Il Rapporto di Sicurezza
Il Piano di Emergenza Interno
L’informazione, formazione e addestramento
Gli adempimenti per nuovi stabilimenti
Gli adempimenti per modifiche agli stabilimenti
La relazione con altre norme su sicurezza e dintorni

5. L’inserimento nel territorio
Il rapporto con la pianificazione urbanistica
L’effetto Domino
Il Piano di Emergenza Esterno
Informazioni al pubblico e accesso all’informazione
Consultazione pubblica e partecipazione al processo decisionale

6. Le autorità competenti ed il sistema dei controlli
Le competenze
Il Comitato Tecnico Regionale
La verifica del Rapporto di Sicurezza
La verifica del Sistema di Gestione della Sicurezza
Le ispezioni
Le sanzioni

Ore 17:30 Dibattito e Conclusioni

Ore 18.00 TEST FINALE e Fine lavori
+ leggi tutto

28

Maggio

14:30 - 18:30 

120 crediti
120 ore

corso abilitante

CORSO BASE DI SPECIALIZZAZIONE IN PREVENZIONE INCENDI FINALIZZATO ALL' ISCRIZIONE DEI PROFESSIONISTI NEGLI ELENCHI DEL MINISTERO DELL’INTERNO (120 ORE)
< Da martedì 12 febbraio 2019 a martedì 28 maggio 2019 >

- Iscrizioni e frequenza
Il corso è aperto a tutte le categorie professionali, dando precedenza agli ingegneri iscritti all’Ordine degli Ingegneri di Brescia.
La frequenza è obbligatoria e non potranno essere ammessi a sostenere l’esame finale i discenti che abbiano maturato assenze superiori al 10% delle ore complessive di durata del corso.

- Crediti Formativi Professionali
La frequenza all’intero corso consentirà il conseguimento di 120 CFP per gli Ingegneri iscritti all’Albo.
Come da Regolamento, per il rilascio dei crediti è richiesta la presenza al 90% dell’intero corso, assenze superiori al 10% non consentiranno il riconoscimento di alcun CFP.

- Verifica finale
L’esame di fine corso è articolato in:
una prova a quiz di 50 domande a risposta multipla da effettuare in 60 minuti;
una prova orale alla quale sono ammessi i candidati che abbiano risposto positivamente ad almeno 35 domande.

+ leggi tutto

22

Febbraio

14:30 - 18:30 

4 crediti
4 ore

seminario

AULA B05 piano terra - Via Branze, 43 - Brescia
MATERIALI E PRODOTTI PER USO STRUTTURALE D.M. 17/01/2018
Il seminario tratta i controlli di accettazione relativi ai materiali e prodotti per uso strutturale così come stabilito dall’aggiornamento delle Norme Tecniche per le Costruzioni 2018. Vengono inoltre mostrati i principali e più diffusi metodi di indagine per la valutazione della resistenza del calcestruzzo.

PROGRAMMA:

Ore 14.15 Registrazione dei partecipanti e saluti
Ore 14.30 Inizio

MATERIALI E PRODOTTI PER USO STRUTTURALE SECONDO D.M. 17/01/2018
CONTROLLI DI ACCETTAZIONE DEI PRODOTTI PER USO STRUTTURALE
METODI DI INDAGINE PER LA VALUTAZIONE DELLE CARATTERISTICHE DEL CALCESTRUZZO IN OPERA: LINEE GUIDA ED ESPERIENZE
ESPERIENZE: EDIFICI E PONTI ESISTENTI
VISITA AL LABORATORIO PROVE MATERIALI PIETRO PISA

Ore 18.00 Dibattito e Conclusioni
Ore 18.30 Fine lavori



+ leggi tutto

22

Febbraio

14:00 - 17:15 

3 crediti
3 ore

visita

Presso stabilimento IVAR, via IV novembre, 181 PREVALLE (BS)
VISITA TECNICA PRESSO "IVAR SPA" (società leader nel settore idrotermosanitario)
PROGRAMMA:

ore 14:00 Accoglienza presso lo stabilimento di IVAR, via IV novembre, 181 PREVALLE (BS)

ore 14:00 – 14:15 Inizio incontro - saluti di benvenuto

ore 14.15 – 14.30 Presentazione dell’azienda e della sua organizzazione
Relatore: ing. Mario Contini

ore 14.30 - 15.00 Organizzazione ciclo di produzione: Demand Driven Material Requirements
Planning (DDMRP), l’esperienza di IVAR. Lean e Industria 4.0. Valutazione delle prestazioni aziendali (OEE Overall Equipment Effectiveness).
Relatore: Ing. Emiliano Vezzoli, PI Daniele Serlini

ore 15:00 – 15:30 Approfondimento tecnico: bilanciamento idraulico statico vs dinamico; caso reale di studio
Relatore: Ing. Claudio Pinzi

ore 15.30 – 17.00 Visita stabilimento IVAR
Relatore: Ing. Francesco Zecchini

ore 17.00 – 17.15 Conclusioni
+ leggi tutto