Questo sito utilizza i cookie. Per maggiori informazioni consulta la nostra Politica sui cookie. Se per te va bene, continua a navigare. x
Accesso richiesto
Attenzione

Per accedere a quest’area è necessario effettuare la login al portale dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Brescia.

Buona navigazione.

Archivio eventi formativi

In quest’area sono presenti tutti gli eventi formativi passati ed è possibile scaricare
le dispense i il materiale didattico (ove disponibilie)

18

Marzo

14:15 - 18:30 

4 crediti
4 ore

corso

Ordine degli Ingegneri della provincia di Brescia – Via Cefalonia, 70 – Brescia
AGG. PREV. INCENDI_ALIMENTAZIONI IDRICHE ANTINCENDIO DEI SISTEMI MANUALI ED AUTOMATICI DI CONTROLLO ED ESTINZIONE INCENDI A BASE ACQUA (IDRANTI/NASPI, SPRINKLER)
Corso valido ai fini dell’aggiornamento in materia di prevenzione incendi, di cui all’art. 7 del D.M. 5/08/2011, finalizzato al mantenimento dell’iscrizione dei professionisti negli elenchi del Ministero dell’Interno ex D.Lgs. 139/2006.

OBIETTIVI:
FORNIRE AI PROGETTISTI GLI STRUMENTI PER POTER VALUTARE CORRETTAMENTE LE SCELTE DI UN’ALIMENTAZIONE IDRICA ANTINCENDIO E DEI SISTEMI DI POMPAGGIO ANTINCENDIO SECONDO LA NORMA UNI EN 12845, AVVALENDOSI ANCHE DELLE ISTRUZIONI COMPLEMENTARI INDICATE NELLA NORMA UNI TR 11438.
DEFINIRE LE CARATTERISTICHE DEI LOCALI TECNICI ATTI AD OSPITARE I GRUPPI DI POMPAGGIO ANTINCENDIO IN ACCORDO ALLA UNI 11292.
IL CORSO CONSENTIRÀ QUINDI DI MEGLIO COMPRENDERE LE ALIMENTAZIONI IDRICHE ANTINCENDIO CON PARTICOLARE RIFERIMENTO AI GRUPPI DI POMPAGGIO ANTINCENDIO ED ALLE ALIMENTAZIONI DA PUBBLICO ACQUEDOTTO IN CONFORMITÀ ALLE NORME SOPRA RICHIAMATE.

14.15 Registrazione dei partecipanti
14.30 Inizio lavori

Contenuti:

MODULO 1 (n. 2 ore)
Le alimentazioni idriche antincendio secondo la UNI EN 12845
1. Analisi delle alimentazioni idriche antincendio indicate nella norma UNI EN 12845.
2. Analisi delle principali caratteristiche delle alimentazioni da pubblico acquedotto indicati nella norma UNI EN 12845.
3. Analisi dei gruppi di pompaggio antincendio indicati nella norma UNI EN 12845.
4. Selezione e scelta delle pompe antincendio: tipologie consentite e selezione delle prestazioni con particolare riferimento all'analisi della curva caratteristica dell'impianto e della pompa, NPSH disponibile ed NPSH richiesto dalla pompa.
5. Analisi della norma UNI TR 11438 che fornisce le istruzioni complementari per l’applicazione della UNI EN 12845 relativamente alle alimentazioni idriche ed ai sistemi di pompaggio antincendio.

MODULO 2 (n. 2 ore)
L’analisi della UNI 11292 relativa ai locali tecnici per i gruppi di pompaggio antincendio
1.Caratteristiche dei locali tecnici atti ad ospitare le stazioni di pompaggio antincendio in accordo alla UNI 11292

Test finale di valutazione

18.30 Fine lavori


+ leggi tutto

16

Marzo

08:30 - 13:30 

4 crediti
4 ore

seminario

AUDITORIUM CAMERA DI COMMERCIO DI BRESCIA - VIA EINAUDI, 23
BRESCIA>NEXT 2020>2050 Cuore della Regione produttiva del Nord 2020-2050
“Brescia Next 2020>2050 è un evento di proposta e riflessione sulle potenzialità di sviluppo urbanistico, sociale ed economico di Brescia e provincia.
Nell’occasione saranno resi pubblici i dati dello studio commissionato da Campus all’istituto di ricerca Cresme sullo stato e sulle prospettive di Brescia e della sua provincia, a seguire sono previsti interventi di esponenti di livello.
Le tematiche della tavola rotonda di Brescia Next saranno incentrate su come rivitalizzare l’economia del territorio attraverso interventi di riqualificazione urbana che possano essere finanziati da enti, istituzioni e fondi e che possano essere un modello esportabile anche in altri territori”.

PROGRAMMA:

ORE 8.30 REGISTRAZIONE DEI PARTECIPANTI

ORE 9.00 SALUTI
EMILIO DEL BONO-SINDACO DI BRESCIA
SAMUELE ALGHISI-PRESIDENTE PROVINCIA DI BRESCIA
ATTILIO FONTANA-PRESIDENTE REGIONE LOMBARDIA
DANILO OSCAR LANCINI-PARLAMENTARE EUROPEO

ORE 9.30 PRESENTAZIONE RISULTATI DELLA RICERCA “BRESCIA NEXT”
QUALE FUTURO PER LA QUINTA AREA ECONOMICA ITALIANA
LORENZO BELLICINI-DIRETTORE DEL CRESME

ORE 10.30 LE PROPOSTE DI ANCE BRESCIA
TIZIANO PAVONI-PRESIDENTE ANCE BRESCIA

ORE 10.45 CONVERSAZIONE
BRESCIA: CUORE DELLA REGIONE PRODUTTIVA DEL NORD 2020-2050
POSSIBILITÀ DI SVILUPPO E INVESTIMENTO

PARTECIPANO:
ALBERTO BABAN-PAST PRESIDENT PMI CONFINDUSTRIA
CARLO CERAMI-PRESIDENTE REDO SGR
PAOLO FACCHINI-PRESIDENTE LOMBARDINI22
PIERCIRO GALEONE*DIRETTORE GENERALE IFEL FONDAZONE ANCI
MAURIZIO TIRA*RETTORE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA
GIOVANNI VALOTTI-PRESIDENTE A2A

MODERATORE E CONCLUSIONI
DARIO DI VICO-INVIATO DEL CORRIERE DELLA SERA

ORE 13.30 FINE LAVORI
+ leggi tutto

15

Marzo

10:00 - 13:00 

3 crediti
3 ore

seminario

Presso la Sala Consiliare dell’Università degli Studi di Brescia, Via Branze, n°38
Super Users - The evolution of the design practice within the Digital Age
** Il seminario si terrà in lingua inglese **

l seminario ha l'obiettivo di mettere in luce gli aspetti umanistici dei processi di Building Information Modelling per cogliere compiutamente il lato processuale rispetto alla mera applicazione tecnologica e per riflettere sulla complessa relazione che intercorre tra la cultura digitale emergente e la progettazione architettonica integrata.

PROGRAMMA:

09:45 – 10:00 Registrazione partecipanti

10:00 – 10:15 Saluti ed introduzione
Prof. Angelo Ciribini, Professore di Organizzazione del Cantiere presso l’Università degli Studi di Brescia
Prof.ssa Barbara Angi, Ricercatrice e docente di Composizione Architettonica presso l’Università degli Studi di Brescia

10:15 – 12:30 “The evolution of the design practice within the Digital Age”
Randy Deutsch, Architetto e Professore Associato presso la University of Illinois. Esperto di tecnologie digitali applicate alla progettazione architettonica

12:30 – 13:00 Conclusioni e dibattito

DESTINATARI
Il seminario è destinato principalmente a progettisti (ingegneri edili, architetti) interessati al ruolo dell’innovazione digitale ed agli effetti legati alla sua implementazione nei processi progettuali.
+ leggi tutto

14

Marzo

14:30 - 18:30 

4 crediti
4 ore

seminario

Ordine degli Ingegneri della provincia di Brescia
SEMINARIO 1 : LA DIREZIONE LAVORI OPERE PRIVATE. INTRODUZIONE GENERALE
PROGRAMMA:

Ore 14.15 Registrazione dei partecipanti
Ore 14.30 Presentazione e saluti
Ing. Carlo Fusari - Presidente dell’Ordine Ingegneri della Provincia di Brescia
Ing. Chiara Franzoni – Referente Consiglio della Commissione Ingegneri Civili dell’Ordine di Brescia
Ing. Umberto Monopoli - Coordinatore Commissione Ingegneri Civili dell’Ordine di Brescia

IL DIRETTORE LAVORI OPERE PER OPERE PRIVATE: RIFERIMENTI NORMATIVI, RUOLO E RESPONSABILITÀ;

RAPPORTI CON IL COMMITTENTE, IMPRESA - FIGURE PROFESSIONALI DEL CANTIERE;

MANSIONI E RESPONSABILITÀ DEL DL;

CASI DI STUDIO E DI GIURISPRUDENZA;

DISTINZIONE TRA LAVORI PUBBLICI E PRIVATI;

LA PRATICA OPERATIVA DELLA DIREZIONE LAVORI OPERE PRIVATE: ESEMPI PRATICI E PROBLEMATICHE NELLA PRESTAZIONE PROFESSIONALE DI DIRETTORE LAVORI.

ESEMPIO PRATICO, ANALISI DELLE FASI DIREZIONE LAVORI PER LA COSTRUZIONE DI UNA PALAZZINA: INSTALLAZIONE DI CANTIERE, TRACCIAMENTO, SCAVI E FONDAZIONI, PONTEGGI, STRUTTURE IN ELEVAZIONE, COPERTURA, TAMPONAMENTI, IMPIANTI, CONTROLLI, OPERE DI FINITURA, OPERE DI COMPLETAMENTO, CHIUSURA DEI LAVORI, DICHIARAZIONI.

Ore 18.00 Dibattito e Conclusioni
Ore 18.30 Fine lavori
+ leggi tutto

12

Marzo

20:30 - 22:30 

2 crediti
2 ore

convegno

Castello Carmagnola - Clusane di Iseo (Bs)
Scarpa Hoffman Wright - L'evoluzione della secessione viennese
Serate di architettura - Franco Fonatti

info: www.pensierosegniforme.net
+ leggi tutto

09

Marzo

13:30 - 16:00 

2 crediti
2 ore

seminario

Presso Brixia Forum, Area Eventi, Via Caprera, 5 - 25125 Brescia in occasione della FIERA DENTRO CASA EXPO 2019
URBANISTICA ED EDILIZIA AD ALTA EFFICIENZA ENERGETICA IN LOMBARDIA
PROGRAMMA:

Ore 13.30 Registrazione dei partecipanti

Ore 13.45 Saluti autorità

Ore 14.00 Ing. Andrea Pietro Capuzzi - Principi generali per la realizzazione di edifici ad alta efficienza energetica

Ore 14.30 Ing. Andrea Pietro Capuzzi - Esempi di realizzazione nuovi edifici e riqualificazioni

Ore 15.00 Ing. Alba Damiola - Schermature: prestazioni energetiche ed aspetti normativi

Ore 15.30 Ing. Alba Damiola - Gli impianti e la regolazione climatica in edifici ad alta efficienza energetica

Ore 16.00 Fine lavori

+ leggi tutto

06

Marzo

14:00 - 18:45 

4 crediti
4 ore

seminario

Sede dell'Ordine degli Ingegneri di Brescia
TUTELARE IL PATRIMONIO - Migliorare lo stato del costruito storico e moderno con interventi di recupero e rinforzo strutturale
Tutelare il Patrimonio è un appuntamento dedicato alla formazione dei professionisti del recupero edilizio: progettisti, uffici tecnici e imprese. Per l'occasione gli ingegneri dell'Ufficio Tecnico Kimia incontrano alcuni tra i più importanti esponenti del mondo accademico, scientifico e professionale per raccontare la propria esperienza e aiutare i partecipanti a conoscere meglio le tecniche e le tecnologie di recupero e consolidamento strutturale del costruito storico e moderno.

Questo è il programma del seminario di Brescia:

ORE 14.00 - 14.30 REGISTRAZIONE DEI PARTECIPANTI

ORE 14.30 - 15.30
Relatore: Prof. Ing. Fausto Minelli | Università degli Studi di Brescia
TECNICHE DI RINFORZO DI STRUTTURE ESISTENTI CON CALCESTRUZZI FIBRORINFORZATI.
RICHIAMI TEORICI E CASI STUDIO
I nuovi materiali alla luce delle nuove NTC2018. Caratterizzazione meccanica dei calcestruzzi fibrorinforzati.
Tipologie e utilizzi. Progetto e verifica di rinforzi di elementi soggetti a taglio e pressoflessione. Travi e Pilastri.
Setti. Casi studio e commenti.

ORE 15:30 - 16:45
Relatore: Ph.D. Ing. Stefano Agnetti | Responsabile Ufficio Tecnico Kimia
L'IMPIEGO DI TECNICHE INNOVATIVE PER IL RECUPERO DEL PATRIMONIO ESISTENTE
Conciliare i sistemi di rinforzo innovativo con le strutture esistenti. Analisi del degrado delle strutture in muratura
e calcestruzzo e tecnologie di recupero di opere civili e infrastrutturali. Sistemi compositi: preparazione e
applicazione in cantiere. I certificati di validità tecnica: dal CIT al CVT. Sistemi FRP e FRCM: stato di fatto e
prospettive future.
FOCUS ON: Sistemi compositi certificati. Le domande più frequenti dei progettisti.

ORE 16:45 - 17:00
PAUSA

ORE 17.00 - 17.30
Relatore: Ing. Fusini | Libero Professionista
EDILIZIA SCOLASTICA: INTERVENTI DI MESSA A NORMA STRUTTURALE
Caso di studio: l'opera di messa a norma sismica mediante sistemi compositi del corpo nuovo della Scuola
Media "D. Ghidoni" a Ospitaletto, in provincia di Brescia.


ORE 17:30 - 18:45
Relatore: Ing. Andrea Costantini | Responsabile Ufficio Supporto alla Progettazione Kimia
Problematiche e modalità di danneggiamento emerse dai crateri sismici degli ultimi terremoti. Soluzioni e
tecniche di miglioramento e adeguamento sismico volte a garantire la messa in sicurezza delle costruzioni.
FOCUS ON: Messa in sicurezza e rinforzo strutturale. Le domande più frequenti dei progettisti.

+ leggi tutto

06

Marzo

14:00 - 18:00 

8 crediti
8 ore

corso

SEDE ORDINE
Aggiornamento ASPP/RSPP - INTRODUZIONE ALLA NORMATIVA “SEVESO” IN MATERIA DI RISCHI DI INCIDENTI RILEVANTI
EVENTO VALIDO PER L’AGGIORNAMENTO QUINQUENNALE DEI COORDINATORI PER LA SICUREZZA SECONDO IL DLGS 81/2008 E PER L’AGGIORNAMENTO DI R.S.P.P. ED A.S.P.P., COME DISPOSTO DALL’ART. 32 C.6 D.LGS. 81/08 E DAL PROVVEDIMENTO CONFERENZA STATO-REGIONI 26/01/2006 N. 2407.

La normativa “Seveso” è lo strumento di cui si sono dotati l’Unione Europea e gli Stati Membri al fine di prevenire i rischi di incidenti rilevanti derivanti da siti industriali o da altri siti con presenza di sostanze pericolose rappresentanti potenziali rischi.
Dal tragico evento di Seveso, nel 1976, e dalla emanazione della prima Direttiva, nel 1982, il quadro normativo in materia si è evoluto, fino ad arrivare alla cosiddetta “Direttiva Seveso III” nel 2012 e al suo recepimento nel contesto nazionale con il D.Lgs. 105/2015.

PROGRAMMA:

Ore 08.45 Registrazione dei partecipanti e saluti
Ore 09.00 Inizio lavori

1. Introduzione al concetto di rischio e di incidente rilevante
Il rischio di incidente rilevante
La valutazione del rischio
Le sostanze pericolose e il Regolamento CLP

2. Il quadro normativo di riferimento
L’evoluzione normativa in materia di Rischi di Incidenti Rilevanti
Il D.Lgs. 105/15 (recepimento Seveso III)

3. La valutazione dell’applicabilità
Le tipologie di stabilimenti assoggettate
Le sostanze pericolose assoggettate
Le soglie di riferimento
I rifiuti e le sostanze pericolose

Ore 13.00 Pausa pranzo

Ore 14.00 Ripresa lavori

4. Gli obblighi e adempimenti del Gestore
Gli obblighi generali
La Notifica
La Politica di prevenzione
Il Sistema di Gestione della Sicurezza
Il Rapporto di Sicurezza
Il Piano di Emergenza Interno
L’informazione, formazione e addestramento
Gli adempimenti per nuovi stabilimenti
Gli adempimenti per modifiche agli stabilimenti
La relazione con altre norme su sicurezza e dintorni

5. L’inserimento nel territorio
Il rapporto con la pianificazione urbanistica
L’effetto Domino
Il Piano di Emergenza Esterno
Informazioni al pubblico e accesso all’informazione
Consultazione pubblica e partecipazione al processo decisionale

6. Le autorità competenti ed il sistema dei controlli
Le competenze
Il Comitato Tecnico Regionale
La verifica del Rapporto di Sicurezza
La verifica del Sistema di Gestione della Sicurezza
Le ispezioni
Le sanzioni

Ore 17:30 Dibattito e Conclusioni

Ore 18.00 TEST FINALE e Fine lavori
+ leggi tutto

22

Febbraio

14:30 - 18:30 

4 crediti
4 ore

seminario

AULA B05 piano terra - Via Branze, 43 - Brescia
MATERIALI E PRODOTTI PER USO STRUTTURALE D.M. 17/01/2018
Il seminario tratta i controlli di accettazione relativi ai materiali e prodotti per uso strutturale così come stabilito dall’aggiornamento delle Norme Tecniche per le Costruzioni 2018. Vengono inoltre mostrati i principali e più diffusi metodi di indagine per la valutazione della resistenza del calcestruzzo.

PROGRAMMA:

Ore 14.15 Registrazione dei partecipanti e saluti
Ore 14.30 Inizio

MATERIALI E PRODOTTI PER USO STRUTTURALE SECONDO D.M. 17/01/2018
CONTROLLI DI ACCETTAZIONE DEI PRODOTTI PER USO STRUTTURALE
METODI DI INDAGINE PER LA VALUTAZIONE DELLE CARATTERISTICHE DEL CALCESTRUZZO IN OPERA: LINEE GUIDA ED ESPERIENZE
ESPERIENZE: EDIFICI E PONTI ESISTENTI
VISITA AL LABORATORIO PROVE MATERIALI PIETRO PISA

Ore 18.00 Dibattito e Conclusioni
Ore 18.30 Fine lavori



+ leggi tutto

22

Febbraio

14:00 - 17:15 

3 crediti
3 ore

visita

Presso stabilimento IVAR, via IV novembre, 181 PREVALLE (BS)
VISITA TECNICA PRESSO "IVAR SPA" (società leader nel settore idrotermosanitario)
PROGRAMMA:

ore 14:00 Accoglienza presso lo stabilimento di IVAR, via IV novembre, 181 PREVALLE (BS)

ore 14:00 – 14:15 Inizio incontro - saluti di benvenuto

ore 14.15 – 14.30 Presentazione dell’azienda e della sua organizzazione
Relatore: ing. Mario Contini

ore 14.30 - 15.00 Organizzazione ciclo di produzione: Demand Driven Material Requirements
Planning (DDMRP), l’esperienza di IVAR. Lean e Industria 4.0. Valutazione delle prestazioni aziendali (OEE Overall Equipment Effectiveness).
Relatore: Ing. Emiliano Vezzoli, PI Daniele Serlini

ore 15:00 – 15:30 Approfondimento tecnico: bilanciamento idraulico statico vs dinamico; caso reale di studio
Relatore: Ing. Claudio Pinzi

ore 15.30 – 17.00 Visita stabilimento IVAR
Relatore: Ing. Francesco Zecchini

ore 17.00 – 17.15 Conclusioni
+ leggi tutto

11

Marzo

14:00 - 18:00 

24 crediti
24 ore

corso

SEDE ORDINE
PROJECT MANAGEMENT BASE CON APPLICAZIONE ALLE OPERE EDILIZIE, INFRASTRUTTURALI E IMPIANTISTICHE
Il Corso, tenuto dall’Ing. Luigi Gaggeri, docente accreditato presso ISIPM, è propedeutico alla certificazione ISIPM-base. Il Corso ha come obiettivo è quello di far apprendere i concetti e le metodologie essenziali del Project Management, in linea con gli standard nazionali ed internazionali ai sensi delle Norme UNI 11648 e UNI ISO 21500, applicate al settore delle costruzioni e impianti.

PROGRAMMA:

PRIMA GIORNATA – 18 febbraio 2019

8:30 Inizio rilevazione presenze

8:45-09:00 Saluto di benvenuto:
Ing. Ippolita Chiarolini – CONSIGLIERE SEGRETARIO ORDINE INGEGNERI DI BRESCIA
Ing. Maria Grazia Cerchia – COORDINATRICE COMMISSIONE INGEGNERIA ECONOMICO ESTIMATIVA BRESCIA

9:00-10:45 Premessa. Importanza del Project Management efficace per il raggiungimento degli obiettivi di un progetto
Progetto: parole chiave. Introduzione al PM: i processi di Project Management secondo le Norme UNI ISO 21500 ed UNI 11648.

10:45-13:00 Tipologie organizzative funzionali, a progetto, a matrice. Program e Portfolio management e governance di progetti. Ciclo di vita e fasi di un progetto. I progetti nelle organizzazioni (esempi nelle imprese e nella P.A.).

13:00-14:00 Pausa pranzo

14:00-16:00 Processi di Project Management: avvio, pianificazione, esecuzione, controllo e chiusura.
Contesto e gestione degli stakeholder. Case studies.

16:15-17:30 Strategie di progetto requisiti e obiettivi, criteri di valutazione per un progetto di successo. La figura del Project Manager responsabilità e abilità (esempi e casi reali nelle imprese e nella P.A.). Modelli di maturità di Project Management.

17:30 – 18.00 Dibattito con i partecipanti – Fine lavori

SECONDA GIORNATA – 4 marzo 2019

8:45 Inizio rilevazione presenze

9:00-10:45 Gestione della integrazione, dell’ambito e dei deliverable di progetto (WBS). Gestione dei tempi di progetto e schedulazione: attività, reticoli, cronoprogramma, Gantt, Critical Path Method e software disponibili. Esempi di cronoprogramma e WBS tratti da appalti pubblici nelle costruzioni.

10:45 -13:00 Gestione delle risorse di progetto: le attività, l’assegnazione dei ruoli e le risorse umane e i processi correlati. OBS, matrice delle responsabilità (esempi di pianificazione delle risorse in appalti pubblici e privati). Metodologie di pianificazione: fast track e crashing. Case studies.

13:00-14:00 Pausa pranzo

14:00-16:00 Gestione dei rischi e opportunità di progetto (identificazione, valutazione, allocazione e mitigazione, trasferimento e monitoraggio dei rischi di progetto), esempi di matrice dei rischi negli appalti pubblici e privati. Aspetti legali, contrattualistica, finanza e contenzioso: case studies.

16:00-18:00 Gestione dei costi e della qualità del progetto in funzione dei tempi. Project Control, la valutazione dell’avanzamento del progetto. Case studies. Fine lavori

TERZA GIORNATA – 11 marzo 2019

8:45 Inizio rilevazione presenze

9:00-10:45 Gestione delle informazioni e della documentazione. Standard e normative.
Gestione delle comunicazioni. Importanza della comunicazione: art. 22 del D.Lgs 50/2016 “Trasparenza nella partecipazione di portatori di interessi e dibattito pubblico”.

10:45-13:00 Competenze e conoscenze comportamentali: leadership, negoziazione, team building, team working, gestione dei conflitti e problem solving, etica.

13:00-14:00 Pausa pranzo

14:00-16:00 Case studies di negoziazione e contenzioso, sviluppo di un caso reale in cui i partecipanti saranno suddivisi in gruppi di lavoro.

16:00-18:00 Esercitazioni e test sul programma svolto e dibattito.

18:00 Termine del corso

Il corso è articolato in tre giornate di 8 ore. I partecipanti saranno suddivisi in gruppi di lavoro supportati da tutor per lo sviluppo di casi reali; i test di apprendimento, necessari per l’ottenimento dei crediti, saranno anch’essi svolti in gruppi di lavoro, a mezzo di quesiti multirisposta e di un caso reale sviluppato in aula, sempre con il supporto di un tutor.

+ leggi tutto

14

Febbraio

14:00 - 18:30 

4 crediti
4 ore

seminario

presso Università degli Studi di Brescia, Via Branze, 43 – Aula Magna
COSTRUIRE SUL COSTRUITO - Approccio integrato urbanistico-ambientale alla bonifica dei siti contaminati. Criticità generali, esperienze e proposte
Il convegno rappresenta la prima collaborazione tra la Commissione urbanistica dell’Ordine degli ingegneri, il Centro Provinciale di Studi Urbanistici e il SiCon-Siti contaminati. Esperienze negli interventi di risanamento. I convegni del SiCon sono organizzati dal Gruppo di Lavoro (GdL) Bonifiche da diversi anni allo scopo di presentare soluzioni e tecnologie innovative per la bonifica dei siti contaminati nell’ambito sanitario-ambientale.
Lo scopo del convegno è presentare le criticità del processo di riqualificazione nel suo complesso – sia urbanistico, sia ambientale – presentare delle esperienze di bonifica e riqualificazione di siti contaminati che abbiano avuto successo ed infine proporre delle soluzioni per migliorare il processo di trasformazione.
Il taglio del convegno sarà interdisciplinare, poiché saranno chiamati ad intervenire non soltanto ingegneri, ma anche esperti nel campo della giurisprudenza, della pubblica amministrazione e operatori sul campo.

PROGRAMMA:

14.00 Iscrizioni

14.15 Saluti istituzionali

14.30 Introduzione: Bonificare per rigenerare
Prof. Maurizio Tira (Università degli Studi di Brescia)

Parte 1- I nodi di un approccio integrato per la bonifica
Coordina: Dott. Nicola Di Nuzzo (Regione Lombardia)
Ne discutono: Ing. Sergio Cavallari (GdL Bonifiche), Ing. Laura D’Aprile (Comune di Roma) TBC, Ing. Giuseppe Bortone (ARPA Emilia-Romagna) TBC, Dott. Angelantonio Capretti (Comune di Brescia)

Parte 2 - Siti bonificati: esperienze di ristrutturazione urbanistica
Coordina: Ing. Anna Richiedei (Università degli Studi di Brescia, CePSU)
Ne discutono: Rappresentante AUDIS TBC, Dott. Sergio Varisco (Regione Lombardia) TBC, Arch. Francesco Apollonio (3STUDIO), Dott. Roberto Zani (AIB) TBC

Parte 3 - Proposte per un processo di trasformazione integrato
Coordina: Avv. Mara Chilosi (GdL Bonifiche)
Ne discutono: Ing. Cesare Bertocchi (Com. Urbanistica OdI, GdL Bonifiche), Avv. Federico Vanetti (Dentons Europe Studio Legale Tributario), Dott. Claudio De Rose (già Procuratore Generale della Corte di Conti), Ing. Mario Nova (Regione Lombardia)
Interventi programmati dal pubblico e Dibattito

Interventi programmati dal pubblico e Dibattito

18.30 Fine dei lavori


+ leggi tutto

28

Maggio

14:30 - 18:30 

120 crediti
120 ore

corso abilitante

Sede dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Brescia
CORSO BASE DI SPECIALIZZAZIONE IN PREVENZIONE INCENDI FINALIZZATO ALL' ISCRIZIONE DEI PROFESSIONISTI NEGLI ELENCHI DEL MINISTERO DELL’INTERNO (120 ORE)
< Da martedì 12 febbraio 2019 a martedì 28 maggio 2019 >

- Iscrizioni e frequenza
Il corso è aperto a tutte le categorie professionali, dando precedenza agli ingegneri iscritti all’Ordine degli Ingegneri di Brescia.
La frequenza è obbligatoria e non potranno essere ammessi a sostenere l’esame finale i discenti che abbiano maturato assenze superiori al 10% delle ore complessive di durata del corso.

- Crediti Formativi Professionali
La frequenza all’intero corso consentirà il conseguimento di 120 CFP per gli Ingegneri iscritti all’Albo.
Come da Regolamento, per il rilascio dei crediti è richiesta la presenza al 90% dell’intero corso, assenze superiori al 10% non consentiranno il riconoscimento di alcun CFP.

- Verifica finale
L’esame di fine corso è articolato in:
una prova a quiz di 50 domande a risposta multipla da effettuare in 60 minuti;
una prova orale alla quale sono ammessi i candidati che abbiano risposto positivamente ad almeno 35 domande.

+ leggi tutto

18

Febbraio

14:15 - 18:30 

8 crediti
8 ore

corso

Ordine degli Ingegneri della provincia di Brescia
LA NORMATIVA DEL MERCATO AMERICANO PER I QUADRI DI COMANDO E CONTROLLO DELLE MACCHINE: LO STANDARD UL 508A (CORSO 8 ORE)
Il mercato americano è un mercato fondamentale per i costruttori di macchine. Nella maggior parte dei casi per i quadri elettrici di comando e controllo delle macchine viene richiesta la conformità degli stessi allo Standard UL508A. Il corso in due mezze giornate si propone di illustrare in dettaglio i requisiti dello Standard UL508A che un costruttore deve soddisfare e le procedure necessarie per la certificazione di tali quadri destinati al mercato americano.

PROGRAMMA:

Ore 14.15 Registrazione dei partecipanti e saluti

Ore 14.30 Inizio lavori
RELATORE: ING. SILVIO IANNONE (UL ITALIA)

11/02/2018:
CNN
UL VS UR
CE VS NRTL
CENNI SU RESPONSABILITÀ DEL COSTRUTTORE
ESEMPIO DI PROGETTAZIONE QUADRO IN ACCORDO ALLA UL 508 A +
CALCOLO DELL’ SCCR - PARTE 1

18/02/2018:
ESEMPIO DI PROGETTAZIONE QUADRO IN ACCORDO ALLA UL 508 A +
CALCOLO DELL’ SCCR - PARTE 2
SHORT CIRCUIT CURRENT RATING + ESEMPI APPLICATIVI

Test finale

Ore 18.30 Fine lavori

+ leggi tutto

09

Febbraio

09:00 - 13:00 

4 crediti
4 ore

seminario

Auditorium ESEB - Via della Garzetta, 51 - Brescia
CEMENTI E CALCESTRUZZI INNOVATIVI PER L'EDILIZIA 4.0
ore 09:00
APERTURA LAVORI
INTRODUZIONE - Ing. Angelo Deldossi, Presidente Eseb

PRIMA PARTE:
Monowall system
Pareti portanti e termoisolanti in calcestruzzo
Relatore Ing. A. Morbi

3D Printing concrete
Stampa 3D di pareti in calcestruzzo, aspetti tecnici ed esempio di realizzazione in scala reale
Relatore
Dott.ssa C. Rossino

Calcestruzzi ad alte prestazioni per la riabilitazione strutturale
La riabilitazione delle infrastrutture tramite materiali cementizi durabili e sismo-resistenti
Relatore Ing. A. Morbi

COFFE BREAK

SECONDA PARTE:
I calcestruzzi fibrorinforzati (FRC) nella nuova normativa tecnica per le costruzioni (NTC 2018)
Relatore
Prof. G. Plizzari

Applicazioni strutturali dei FRC
per la realizzazione
di strutture nuove e il ripristino
delle strutture esistenti
Relatore Prof. G. Plizzari

ore 13:00
DIBATTITO / DOMANDE
+ leggi tutto

07

Febbraio

14:15 - 18:30 

4 crediti
4 ore

seminario

Ordine degli Ingegneri della Provincia di Brescia
Criteri di progettazione sismica di staffaggi per impianti industriali
Il seminario tratta gli elementi fondamentali per la progettazione e l’applicazione di ancoraggi in campo impiantistico (strutture a telaio e fissaggi puntuali). Saranno sviluppate le competenze necessarie a tradurre in soluzioni concrete le prescrizioni della normativa vigente con un focus particolare sulle linee guida europee e gli eurocodici che si occupano di fissaggio in ambito dinamico sismico. Dopo una trattazione dei principali concetti che sono alla base della tecnologia dell’ancoraggio, verrà effettuata una ricognizione del software di calcolo appositamente realizzato per la scelta e il dimensionamento del fissaggio impiantistico strutturale e non strutturale ed affrontata la discussione degli strumenti alternativi a disposizione del progettista.

PROGRAMMA :

Ore 14.15 Registrazione dei partecipanti
Ore 14.30 Presentazione e saluti

1. Introduzione al tema
2. Progettazione sismica degli impianti
3. Software BIM ad ausilio della progettazione di impianti: esempi di dimensionamento
4. Case history
5. Inquadramento normativo
6. Calcolo dell’azione sismica degli impianti
7. Verifica degli elementi strutturali
8. Fissaggio sotto azioni sismiche
9. Il fissaggio in ambito sismico (ANNEX ETAG01)
10. Prodotti e applicazioni in presenza di azioni dinamiche sismiche
11. Le verifiche tramite il software di dimensionamento C-Fix e l’eventuale collaudo in cantiere

Ore 18.00 Dibattito e Conclusioni
Ore 18.30 Fine lavori
+ leggi tutto

06

Febbraio

14:15 - 18:30 

4 crediti
4 ore

seminario

Sede Ordine
Internet of Things (IoT) e Realtà Aumentata (AR) per la Gestione degli Edifici
Il seminario intende illustrare, tramite la presenza di esperti nell’ambito dell’ingegneria dell’informazione oltre che dell’architettura e dell’ingegneria edile, le recenti innovazioni digitali per la gestione degli edifici, considerati non più solo come prodotto immobiliare ma, soprattutto, come effettivo servizio per l’utente finale. Verranno descritti casi di ricerca e applicativi che implementano sistemi di Internet of Things (IoT) per il cosiddetto Cognitive Building al fine di monitorarne le performance, oltre che per coinvolgerne gli occupanti nella raccolta di feedback in tempo reale. Inoltre, verranno illustrati casi d’uso della Augmented Reality (AR) come tecnologia a supporto del facility management.

PROGRAMMA:

Ore 14.15 Registrazione dei partecipanti e saluti
(Ing. Alberto Bonetti, coordinatore della Commissione Innovazione e Internazionalizzazione)

Ore 14.30 Inizio lavori
MODERA: ING. SILVIA MASTROLEMBO VENTURA

I SISTEMI INTERNET OF THINGS (IOT) ALLA PROVA DELLA GESTIONE DEGLI EDIFICI: IL CASO D’USO DEL LABORATORIO ELUX ING. STEFANO RINALDI, PHD – ING. PAOLO BELLAGENTE, PHD – UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA SMART OCCUPANCY ED EDIFICI COGNITIVI: VERSO UNA GESTIONE DATA-DRIVEN DELL’IMMOBILE COME SERVIZIO ARCH. LAVINIA C. TAGLIABUE, PHD – UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA REALTÀ AUMENTATA MULTISENSORIALE PER RENDERE PIÙ SOSTENIBILI GLI EDIFICI DEL FUTURO PROF. FRANCESCO FERRISE, POLITECNICO DI MILANO L’INNOVAZIONE DIGITALE PER LA GESTIONE DI SPAZI DI CO-WORKING ARCH. MARCO BISIN, ARCH. VALENTINA GINGARDI, PHD – eFM

Ore 18.00 Dibattito e Conclusioni
Ore 18.30 Fine lavori
+ leggi tutto

02

Febbraio

09:30 - 13:30 

3 crediti
3 ore

convegno

AUDITORIUM S. BARNABA, CORSO MAGENTA n°44 - BRESCIA
RIQUALIFICAZIONE DEI CENTRI STORICI : MISSIONE POSSIBILE !

PROGRAMMA:

Saluti istituzionali

Temi trattati:

Il registro dell’anagrafe condominiale negli edifici storici.
Il libretto del fabbricato. Ecobonus e sismabonus.
Ing. Francesco Burrelli – Presidente Nazionale ANACI

Parchi storici, loro riqualificazione e messa in sicurezza
Bonus verde: come funziona, quali interventi rientrano nella detrazione fiscale e buone pratiche
Dott.ssa Nada Forbici – Presidente Assofloro Lombardia

Due casi concreti di intervento
Relatore: Arch. Chiara Gatelli – Architetto in Brescia
+ leggi tutto

31

Gennaio

14:15 - 18:30 

4 crediti
4 ore

seminario

Sede Ordine Ingegneri
Cogenerazione: innovazione, efficienza energetica e sostenibilità. Focus sui nuovi incentivi
L’incontro vuole spiegare come sfruttare al meglio il potenziale della cogenerazione, partendo dalla normativa vigente a livello italiano ed europeo. La cogenerazione è un processo che permette la produzione abbinata di energia elettrica e di calore nello stesso impianto, riducendo drasticamente le emissioni in ambiente. Le possibilità di applicazione sono moltissime, anche in campo residenziale e nel terziario. L’evento formativo muove dall’iter autorizzativo, passando poi ai principi di funzionamento delle celle a combustibile e ai requisiti d’installazione, con case history e best practice

Ore 14.15 Registrazione dei partecipanti
Ore 14.30 Inizio lavori

ITALIA ED EUROPA, IL QUADRO NORMATIVO IN VIGORE PER LA COGENERAZIONE

PRINCIPI DI FUNZIONAMENTO DELLE CELLE A COMBUSTIBILE

REQUISITI D’INSTALLAZIONE E SISTEMA FUMARIO: L’UTILIZZO DELLA COGENERAZIONE PER UN USO RAZIONALE DELL’ENERGIA

ITER AUTORIZZATIVO

STRUMENTI LEGISLATIVI/FINANZIARI PER LA COGENERAZIONE: LA FISCALITÀ AMBIENTALE ED ENERGETICA

AMBITI DI APPLICAZIONE DELLA MICRO-GENERAZIONE CELLE A COMBUSTIBILE: CASE HISTORY E BEST PRACTICEù

Ore 18.15 Dibattito e Conclusioni
Ore 18.30 Fine lavori
+ leggi tutto

30

Gennaio

14:15 - 18:30 

4 crediti
4 ore

seminario

Ordine degli Ingegneri della provincia di Brescia
LA QUALITÀ DELL’ENERGIA ELETTRICA
Negli ultimi decenni, a causa della crescente diffusione di apparati elettronici per la gestione ed il controllo dei più diffusi processi energetici e produttivi presenti nei diversi settori d’utenza elettrica, la sensibilità di questi ai 'disturbi' dell'alimentazione elettrica è aumentata notevolmente. I disturbi dell'alimentazione elettrica comprendono sia eventi transitori che stazionari molto diffusi quali: interruzioni brevi e lunghe, micro-interruzioni e buchi di tensione, sovratensioni e sovracorrenti impulsive, armoniche e squilibri di corrente e tensione, flicker, ecc. Gli effetti di tali disturbi possono condizionare anche significativamente, nei casi più gravi, il corretto funzionamento dei componenti d’impianto fino a compromettere temporaneamente il normale iter del processo energetico o produttivo interessato. Oggi vedremo come poter affrontare e risolvere queste importanti tematiche, partendo da come analizzare correttamente l’energia, per arrivare a come garantire un’elevata qualità della stessa in continuità assoluta.

PROGRAMMA:

Ore 14.15 Registrazione dei partecipanti
Ore 14.30 Inizio lavori

- INTRODUZIONE SULL’ASPETTO NORMATIVO; PER.IND. ALBERTO CALDERARA
- POWER QUALITY: NORMATIVE, METODI E STRUMENTI DI VALUTAZIONE ; ING. MAURIZIO FONTANELLA
- GARANZIA DELLA QUALITÀ E DELLA CONTINUITÀ DELL’ENERGIA TRAMITE LA TECNOLOGIA DEGLI UPS ROTANTI ; ING. DANIELE ANGELICCHIO
- GARANZIA DELLA CONTINUITÀ IN CASO DI MANCANZA RETE PROLUNGATA ; ING. DAMIANO PETRENI
- COGENERAZIONE, FOTOVOLTAICO E MANCANZE RETE: COME RISOLVERE SITUAZIONI CRITICHE E FARE EFFICIENZA ENERGETICA INTEGRANDO LE DIFFERENTI TECNOLOGIE ; DOTT. PAOLO GIACCHERO

Ore 18.00 Dibattito e Conclusioni
Ore 18.30 Fine lavori
+ leggi tutto

25

Gennaio

09:00 - 13:00 

3 crediti
3 ore

seminario

Presso l’Aula Magna dell’Università degli Studi di Brescia, Sede di Ingegneria, Via Branze n.43
INVARIANZA IDRAULICA “Aspetti applicativi di un regolamento in evoluzione”
PROGRAMMA:

Ore 9.00 Registrazione dei partecipanti.

Ore 9.30 Saluto di benvenuto e presentazione dei relatori.
Presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Brescia: Carlo Fusari
Moderatore: Lino Locatelli – Ordine Ingegneri Brescia, coordinatore Comm. Idraulica

Ore 9.40 Il Regolamento regionale su Invarianza idraulica e idrogeologica.
Dario Fossati, Dirigente Unità Organizzativa Difesa del Suolo e Gestione attività commissariali della Regione Lombardia.

Ore 10.00 Invarianza idraulica nella pianificazione territoriale, in riferimento al Regolamento Regionale
Ing. Renato Brignani, Ordine Ingegneri Brescia, Coordinatore Comm. Urbanistica

Ore 10.20 Descrizione delle modalità di calcolo e di rispetto della Norma, con esempi applicativi, e proposte di miglioramento.
Prof. Alessandro Muraca e Ing. Angelo Agostini, Ordine Ingegneri Brescia, Comm. Idraulica

Ore 10.50 Integrazione con R.R. n. 3 e 4: aspetti legati alla gestione degli scarichi e alla qualità delle acque.
Ing. Alberto Davide Broglia, Ordine Ingegneri Brescia, Coordinatore Comm. Ambiente

Ore 11.10 Pausa

Ore 11.25 Analisi dei principali aspetti geologici.
Luca Albertelli – Ordine dei Geologi Regione Lombardia

Ore 11.40 Il ruolo del gestore del SII Acque Bresciane nell’invarianza idraulica.
Mauro Olivieri – Direttore Tecnico Acque Bresciane

Ore 12.10 La prima applicazione: il parere degli Ingegneri.
Ing. Merati Claudio – Coordinatore Comm. Idraulica – Consulta Regione Ordini Ingegneri Lombardia

Ore 12.40 Dibattito

Ore 13.00 Fine lavori
+ leggi tutto

24

Gennaio

14:15 - 18:30 

4 crediti
4 ore

seminario

Ordine degli Ingegneri della provincia di Brescia
LA CONSULENZA TECNICA IN AMBITO FORENSE - PARTE SECONDA - Il Disciplinare d’incarico
Obiettivo della seconda parte: dopo un’introduzione riservata all'analisi delle problematiche relative alla liquidazione dei
compensi del CTU da parte di un Magistrato, si procede, per l’attività di CTP, alla presentazione di un modello di Disciplinare,
in accordo con quanto previsto da Leggi e decreti cogenti in materia di " Disposizioni sulle professioni regolamentate - Art. 9,
comma 4, del Capo III della Legge n.27 del 24.03.2012. Le disposizioni citate prevedono che, al momento del conferimento
dell'incarico, il professionista renda edotto il cliente, in forma scritta o digitale, in merito a: grado di complessità dell’incarico,
quantificazione dell'onorario ipotizzabile, preventivo di massima del compenso e di tutte le voci di costo, comprensive di
spese, oneri e contributi. La Commissione Ingegneria Forense, ha predisposto un disciplinare d’incarico "tipo" al fine di fornire
ai committenti ed ai professionisti uno strumento per instaurare un corretto rapporto contrattuale e disciplinare, compiti e
compensi del CTP a garanzia di tutte le parti.

PROGRAMMA:
II° sessione 24 GENNAIO 2019

Ore 14.15 Registrazione partecipanti
Ore 14.30 Inizio lavori
Compensi al CTU: modalità, attività da porre in essere per la liquidazione delle parcelle a carico delle
parti. Esecutività del decreto per la liquidazione delle parcelle
Dott. Benini (Giudice del Tribunale di Brescia);
Ore 15.30 Dibattito
Ore 16.00 Pausa
Ore 16.15 Presentazione del Disciplinare d'incarico CTP
Ing. Michele Vitiello (Membro Commissione Ingegneria Forense)
Ore 17.15 Quesiti, risposte, dibattito
Componenti della Commissione Forense
Ore 18.30 Fine lavori
+ leggi tutto

18

Gennaio

14:00 - 18:00 

3 crediti
3 ore

seminario

Università degli Studi di Brescia - aula Consiliare, Via Branze 38, Brescia
Smart Grids e IoT: prospettive, stato della ricerca e le sperimentazioni in corso nel nuovo laboratorio eLUX
PROGRAMMA:

14:00 - 14:15 Registrazione dei partecipanti

14:15 - 14:30 Saluti delle Istituzioni
Prof. Maurizio Tira, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Brescia
Prof.ssa Marina Pizzi, Delegato alla Ricerca dell’Università degli Studi di Brescia
Dott. Riccardo Trichilo, Presidente CSMT
Ing. Paolo Gibellini, Rappresentante Ordine Ingegneri – Gruppo di Lavoro ICT

14:30 - 14:50 Smart grids per l’integrazione delle rinnovabili nei sistemi elettrici
Prof. Alberto Berizzi, Docente del Politecnico di Milano

14:50 - 15:10 Infrastrutture ICT per le smart grids
Dott. Romano Ambrogi, Resp. Strategia e Comunicazione RSE –Ricerca Sistema Energetico

15:10 - 15:30 L’approccio sperimentale di eLUX: smart grids, storage, veicoli elettrici
Prof. Alessandra Flammini, Presidente del Comitato di Gestione di eLUX
Prof. Simone Zanoni, Docente dell’Università degli Studi di Brescia
Dott. Marco Pasetti, Ricercatore dell’Università degli Studi di Brescia

15:30 - 15:50 Internet delle cose, data center ed edifici cognitivi in eLUX
Prof. Alessandra Flammini, Presidente del Comitato di Gestione di eLUX
Prof. Angelo Ciribini, Docente dell’Università degli Studi di Brescia
Dott. Stefano Rinaldi, Ricercatore dell’Università degli Studi di Brescia

16:10 - 17:30 Tavola rotonda sullo stato della ricerca applicata nelle smart grids

Partecipano:
Ing. Gabriele Pranovi, Resp. Servizi Innovazione Comune di Brescia
Dott. Vladimiro Dal Santo, Vice Presidente LE2C Lombardy Energy Cleantech Cluster
Ing. Davide Della Giustina, Resp. Progetti Smart Grid, Unareti A2A
Ing. Gianluca Sapienza, Resp. Smart Grid, e-distribuzione
Ing. Enrico Ragaini, Resp. R&D sistemi e applicazioni, BU Electrification Products di ABB in Italia
Ing. Francesco Francucci, Head of Proposal & Promotion c/o Siemens EM Digital Grid System
Ing. Luca Ferraris, Head of Strategy Innovation and Communication, Italtel.
Coordina Prof. Lucio Zavanella, Energy Manager dell’Università degli Studi di Brescia

17:30 – 18:00 Visita al laboratorio eLUX e termine dei lavori.
+ leggi tutto

18

Gennaio

09:15 - 12:45 

3 crediti
3 ore

seminario

presso Fonderia di Torbole - via per Travagliato n. 18, Torbole Casaglia (BS)
METODOLOGIE E STRUMENTI PER L’EFFICIENZA ENERGETICA DELLE INDUSTRIE NEL SETTORE DELLA LAVORAZIONE DEI METALLI
PROGRAMMA :

9:15 Rilevazione presenze partecipanti

9:30 Introduzione e Saluti di benvenuto
Fonderia di Torbole, AIB, CSMT, Ordine Ingegneri

9:45 Promuovere strumenti e metodologie per l’efficienza energetica
nelle industrie: attività e risultati del progetto europeo EE-Metal
Riccardo Monaci - AIB, Anna Frascarolo - CSMT

10:00 Case studies del progetto: l’implementazione di audit energetici e
del sistema di gestione ISO 50001 nelle PMI
Massimo Bani - Nord Zinc, Alvise Mori - Mori 2A

10:30 La ISO 50001 nelle PMI del settore metalworking
Francesca Marini - CSMT

11:00 Conoscere per risparmiare: i sistemi di monitoraggio energetico
Andrea Passavanti - Lovato Electric spa TBC

11:15 Realizzare l’efficienza energetica: il caso della La Fonderia di
Torbole Filippo Padella - Fonderia di Torbole

11:40 Visita all’impianto

12:45 Fine lavori e aperitivo
+ leggi tutto

17

Gennaio

14:15 - 18:30 

4 crediti
4 ore

seminario

Ordine degli Ingegneri della provincia di Brescia
LA CONSULENZA TECNICA IN AMBITO FORENSE - PARTE PRIMA - Pratica ed operatività dei Consulenti Tecnici
Il seminario, suddiviso in due mezze giornate, è rivolto a quanti operano nel ruolo di Consulente Tecnico, nelle più varie specializzazioni dell'ingegneria che spaziano tra tematiche civili, industriali, ambientali, della sicurezza delle persone o dei sistemi informatici etc. Se le buone prassi di condotta del CTU risultano generalmente codificate e frutto di una consapevolezza della sua funzione nel procedimento giudiziario, spesso è invece sottovalutata l’importanza dell’approccio alle operazioni peritali del Consulente tecnico di Parte. Nello specifico si vogliono approfondire gli elementi basilari sul comportamento relazionale tra il Consulente Tecnico di Parte, il suo committente, il procuratore dello stesso, il CTU, e gli altri CTP.

Obiettivo della prima parte: fornire, sulla base delle esperienze dei relatori, informazioni e spunti sul più appropriato comportamento nei rapporti che si stabiliscono nel corso dell'attività tra il Consulente Tecnico d'Ufficio, nelle cause civili (Perito nelle cause penali), il Consulente tecnico di Parte, il Giudice, gli Avvocati e le parti coinvolte nel procedimento. Saranno esaminati i ruoli e i compiti del CTP e del CTU da parte di un Magistrato; verrà focalizzato il ruolo del CTP nel pensiero degli Avvocati Civilista e Penale e di CTU/Periti.

PROGRAMMA :

I° Sessione 17 GENNAIO 2019:
- Ore 14.15 Registrazione partecipanti
- Ore 14.30 Inizio lavori e presentazione del seminario
Dott. ing. Paolo Pezzagno (Coordinatore Commissione Ingegneria Forense)
- Ore 14.45 Ruolo del CTU e del CTP: buone prassi per il CTU, come il CTP può contribuire ad un’efficace riuscita della CTU
Dott. Del Porto (Presidente della sezione II Sezione Civile del Tribunale di Brescia);
- Ore 15.15 Ruolo e compiti del CTP: deontologia, limiti, rapporti col committente o suo rappresentante legale
Avv. Fausto Pelizzari, penalista (Avvocato del Foro di Brescia)
Avv. Claudio Ferrari, civilista (Avvocato del Foro di Brescia)
- Ore 16.15 Domande
- Ore 16.30 pausa
- Ore 16.45 CTU e CTP a confronto
Componenti Commissione forense
- Ore 18.00 Quesiti, risposte, dibattito
- Ore 18.30. Fine lavori
+ leggi tutto