Questo sito utilizza i cookie. Per maggiori informazioni consulta la nostra Politica sui cookie. Se per te va bene, continua a navigare. x
Accesso richiesto
Attenzione

Per accedere a quest’area è necessario effettuare la login al portale dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Brescia.

Buona navigazione.

Archivio eventi formativi

In quest’area sono presenti tutti gli eventi formativi passati ed è possibile scaricare
le dispense i il materiale didattico (ove disponibilie)

12

Settembre

14:30 - 18:30 

3 crediti
4 ore

seminario

Salò (Bs) c/o Auditorium Istituto Scolastico ITCG “Cesare Battisti” via IV Novembre 11
DECRETO SBLOCCA CANTIERI (DL N. 32/2019) E CODICE DEI CONTRATTI
PROGRAMMA :

Ore 14.30 Registrazione dei partecipanti

Ore 14.45 Saluti e introduzione ai lavori
Avv. Gianpiero Cipani (Sindaco del Comune di Salò)
Signora Lorenza Baccolo (Presidente dell’Autorità di Bacino)
Ing. Carlo Fusari (Presidente Ordine Ingegneri Brescia)

Ore 15.00 Mauro Ballerini (avvocato del Foro di Brescia)
Gli appalti ed i contratti dopo la legge di conversione del decreto sblocca – cantieri

Ore 16.30 Battista Bosetti (Bosetti Gatti & Partners)
L’impatto della nuova normativa sulle stazioni appaltanti, tra novità e conferme in materia dopo la legge di conversione del decreto sblocca-cantiere

Ore 18.00 Question time
I relatori risponderanno ai quesiti formulati dai partecipanti al convegno

Ore 18.30 Chiusura lavori
+ leggi tutto

11

Settembre

14:00 - 17:30 

3 crediti
3 ore

seminario

Ordine degli Ingegneri della provincia di Brescia,
SEMINARIO INTRODUTTIVO SULLA MANIFATTURA 4.0
Il ciclo di seminari intende illustrare con lezioni di taglio universitario e focus specialistico le principali metodologie e tecnologie che stanno alla base della Manifattura 4.0. I seminari sono realizzati con la collaborazione dell’Università di Brescia e sono interamente tenuti da personale universitario. Il ciclo di seminari è rivolto a tutti gli ingegneri che operano nel campo della manifattura e delle tecnologie di digitalizzazione dei processi manifatturieri con particolare riferimento agli ingegneri che operano, sia come professionisti che come dipendenti, nell’ambito del settore industriale.

PROGRAMMA:

14.00 Inizio rilevazione presenze

14.15 - 14.30 Saluto di benvenuto: Ing. Ignazio Biserni – COORDINATORE COMMISSIONE INDUSTRIALE

Dalle 14.30 Inizio lavori :
• Introduzione al ciclo di seminari
• La manifattura e il percorso verso la trasformazione digitale della fabbrica
• Metodologie e tecnologie a supporto della manifattura 4.0
• Internet of Things e Sistemi Cyberfisici per la digitalizzazione della fabbrica

17.00-17.30 Dibattito con i partecipanti – Fine lavori
+ leggi tutto

10

Settembre

17:30 - 19:30 

2 crediti
2 ore

seminario

Ordine degli Ingegneri della provincia di Brescia
SOFTWARE CORNER : INTRODUZIONE AL MACHINE LEARNING - Use-cases, concetti e strumenti di Intelligenza Artificiale
Il “software corner” è stato ideato dalla Commissione ICT dell’Ordine degli Ingegneri come un appuntamento ciclico ma rapido, aperto ma focalizzato, volto a permettere il confronto tra i professionisti su specifici argomenti in ambito software, in modo da favorire la condivisione delle esperienze professionali più significative, delle migliori tecnologie, e delle “best practice” adottate. Il “Software corner” è a disposizione degli ingegneri che vogliono condividere le proprie competenze per elevare la qualità della produzione informatica in provincia di Brescia.
Il “Software corner” del 10 settembre riguarderà le tematiche di data science ed intelligenza artificiale oggi adottate nei più svariati contesti aziendali ed industriali per estrarre valore ed informazioni di qualità da grandi dataset di informazioni. Nelle due ore a disposizione verrà offerta una panoramica sui casi di applicazione delle discipline dell’intelligenza artificiale, sulle caratteristiche dei sistemi di machine learning e deep learning e su quali sono i processi e gli strumenti per affrontare queste tematiche in casi reali.

PROGRAMMA :

Ore 17.15 Rilevazione presenze

Ore 17.30 Inizio lavori :
- MACHINE LEARNING, CASI D’USO E APPLICAZIONI
- ALGORITMI DI APPRENDIMENTO AUTOMATICO
- PROCESSI E STRUMENTI

Ore 19.00 Dibattito e Conclusioni
Ore 19.30 Fine lavori
+ leggi tutto

06

Settembre

17:00 - 20:00 

3 crediti
3 ore

seminario

Palazzo Comunale (Sala Brunelli) di Desenzano del Garda, via Carducci n. 4
SUMMER SCHOOL CFD : Introduzione alla fluidodinamica computazionale: elementi di teoria e applicazioni
Seminario in lingua italiana

Orario : 17.00-20.00

Descrizione del modulo:
Viene fatta una breve introduzione in cui sono forniti dei richiami di fluidodinamica (definizione di fluido, sforzi normali e di taglio, condizione di aderenza, regioni viscose e inviscide, flussi interni ed esterni, flussi incomprimibili e comprimibili, flussi laminari e turbolenti, flussi stazionari e non stazionari, equazioni di conservazione) e i principali campi di applicazione della fluidodinamica computazionale (Computational Fluid Dynamic - CFD). Viene poi descritto il work-flow utilizzato per una simulazione CFD, descrivendone i principali componenti: il reticolo di calcolo, i solutori fluidodinamici e i modelli di turbolenza.
+ leggi tutto

06

Settembre

09:00 - 13:00 

4 crediti
4 ore

seminario

Palazzo Comunale (Sala Brunelli) di Desenzano del Garda, via Carducci n. 4
SUMMER SCHOOL CFD : Uncertainty quantification
Seminario in lingua inglese
Orario : 9.00-13.00
Descrizione del modulo:
Vengono fornite le basi matematiche per la trattazione dell’analisi dell’incertezza. Vengono poi descritti i vari metodi utilizzati (intrusivo e non intrusivo) per la quantificazione dell’incertezza, mostrando degli esempi per applicazioni energetiche.
+ leggi tutto

04

Settembre

14:00 - 15:00 

4 crediti
4 ore

seminario

Palazzo Comunale (Sala Brunelli) di Desenzano del Garda, via Carducci n. 4
SUMMER SCHOOL CFD : CFD in turbomachinery
Seminario in lingua inglese
Orario : 10.00-13.00 e 14.00-15.00

Descrizione del modulo:
Sono inizialmente descritti i principali approcci utilizzati per la simulazione e progettazione fluidodinamica delle turbomacchine. I diversi approcci verranno poi comparati mettendone in luce limiti e vantaggi. Nella seconda parte si parlerà invece dei principali metodi per l’ottimizzazione di forma (algoritmi genetici e adjoint) delle pale delle turbomacchine, dando brevi accenni teorici seguiti da esempi applicativi.
+ leggi tutto

03

Settembre

14:00 - 16:00 

6 crediti
6 ore

seminario

Palazzo Comunale (Sala Brunelli) di Desenzano del Garda, via Carducci n. 4
SUMMER SCHOOL CFD: Advanced CFD
Seminario in lingua inglese
Orario : 9.00-13.00 e 14.00-16.00

Descrizione del modulo:
Sono discussi i principali modelli di turbolenza ed il loro utilizzo per applicazioni industriali. Vengono inizialmente descritti i principali modelli di turbolenza utilizzati: modelli di tipo algebrico e i modelli ad 1 o 2 equazioni. Nella seconda parte vengono invece descritti metodi più accurati per la descrizione della turbolenza, come i metodi ibridi RANS-LES e i metodi LES.
+ leggi tutto

02

Settembre

14:00 - 17:00 

6 crediti
6 ore

seminario

Palazzo Comunale (Sala Brunelli) di Desenzano del Garda, via Carducci n. 4
SUMMER SCHOOL CFD : Introduction to CFD
Seminario in lingua inglese
Orario : 10.00-13.00 e 14.00-17.00

Descrizione del modulo:
Sono discussi e analizzati i fondamenti fisici e matematici del metodo ai volumi finiti, comunemente utilizzato nella maggior parte dei solutori fluidodinamici in commercio. Viene ricavata la discretizzazione spaziale ai volumi finiti partendo da un’equazione modello, analizzando le proprietà del metodo e l’ordine di accuratezza. Vengono inoltre introdotti i principali metodi di generazione del reticolo di calcolo e il loro impatto sul calcolo finale in termini di accuratezza e costo computazionale
+ leggi tutto

25

Luglio

09:00 - 12:45 

3 crediti
3 ore

seminario

SEDE ORDINE INGEGNERI
PREVENTIVO E CONTRATTO TIPO PER COMMITTENTI PRIVATI: STRUMENTI ED ESEMPI
PRESENTAZIONE
Scopo del seminario è un aggiornamento sugli strumenti gratuiti messi a disposizione dal CNI per la redazione di un preventivo e/o di un contratto in accordo con quanto previsto da della legge 124/2017 “Legge annuale per il mercato e la concorrenza” che ha modificato l’Art. 9, comma 4, del Capo III della Legge n.27 del 24.03.2012 introducendo l’obbligo del preventivo scritto. Completeranno la sessione alcuni esempi ed il dibattito su casi pratici operativi.

Ore 9.00 Registrazione dei partecipanti

PROGRAMMA DEL SEMINARIO

Ore 9.15
- LA DETERMINAZIONE DEI COMPENSI PROFESSIONALI DOPO L’ABOLIZIONE DELLA TARIFFA
- IL PREVENTIVO E IL CONTRATTO TIPO
- IL SOFTWARE FORNITO DAL CNI
ING. PAOLO PEZZAGNO - VICE PRESIDENTE COMMISSIONE COMPENSI – COMPONENTE GDL SIA CNI

Ore 10.15
ESEMPI PRATICI:
ELABORAZIONE DEL PREVENTIVO E DEL CONTRATTO TIPO PER UN NUOVO EDIFICIO RESIDENZIALE
ING. DARIO BIANCHETTI - CONSIGLIERE DELL’ORDINE – PRESIDENTE COMMISSIONE COMPENSI

Ore 11.15
ELABORAZIONE DEL PREVENTIVO E DEL CONTRATTO TIPO PER UN EDIFICIO ESISTENTE
ING. ANDREA TRAININI - SEGRETARIO COMMISSIONE COMPENSI

Ore 12.15 Dibattito e Conclusioni

Ore 12.45 Fine lavori
+ leggi tutto

11

Luglio

14:15 - 18:30 

4 crediti
4 ore

seminario

Ordine degli Ingegneri della provincia di Brescia
SEMINARIO 4: ESERCITAZIONI DI CATASTO TERRENI E CATASTO FABBRICATI (PARTE 2°)
Nel ciclo di seminari vengono affrontate tutte le principali tematiche catastali e vengono forniti i metodi e gli strumenti per agevolare tutti gli aspetti della vita professionale ove sono richieste le informazioni catastali.

PROGRAMMA:

14.15 Inizio rilevazione presenze
14.30 Inizio lavori

ARGOMENTI:

• Esercizio PREGEO in aula riguardante un tipo di frazionamento e contestuale inserimento in mappa
• Esercizio PREGEO di tipo mappale per nuovo fabbricato
• Esercizio PREGEO di tipo mappale di aggiornamento in procedura semplificata (piccolo ampliamento)
• Esercizi DOCFA di nuova costruzione residenziale
• Esercizio DOCFA di variazione semplice
• Esercizio DOCFA di fabbricato industriale con stima

18.15-18.30 Dibattito con i partecipanti – Fine lavori
+ leggi tutto

04

Luglio

14:15 - 18:30 

4 crediti
4 ore

seminario

Ordine degli Ingegneri della provincia di Brescia
SEMINARIO 3: ESERCITAZIONI DI CATASTO TERRENI E CATASTO FABBRICATI (PARTE 1°)
PROGRAMMA:

14.15 Inizio rilevazione presenze
14.30 Inizio lavori

ARGOMENTI:

• Esercizio PREGEO in aula riguardante un tipo di frazionamento e contestuale inserimento in mappa
• Esercizio PREGEO di tipo mappale per nuovo fabbricato
• Esercizio PREGEO di tipo mappale di aggiornamento in procedura semplificata (piccolo ampliamento)
• Esercizi DOCFA di nuova costruzione residenziale
• Esercizio DOCFA di variazione semplice
• Esercizio DOCFA di fabbricato industriale con stima

18.15-18.30 Dibattito con i partecipanti – Fine lavori
+ leggi tutto

04

Luglio

14:15 - 17:30 

3 crediti
3 ore

seminario di aggiornamento

ASSOCIAZIONE INDUSTRIALE BRESCIANA - VIA CEFALONIA, 60 (BS)
AGGIORNAMENTO ASPP/RSPP: Infortuni sul lavoro L’analisi del fenomeno, le esperienze aziendali, il fattore umano e la sicurezza macchine
PROGRAMMA

Ore 14.15 Registrazione partecipanti
Ore 14.30 Inizio lavori

>> Introduzione
Enrico Frigerio, Vicepresidente AIB
Ennio Bozzano, Direttore Provinciale INAIL

>> I dati INAIL e il gruppo di lavoro delle aziende associate: gli infortuni alla mano
Simone Zanolini, AIB

>> Casi aziendali: analisi di eventi realmente accaduti
RSPP aziende associate

>> La mano dal punto di vista medico: gravità e tipologie delle ferite, assenze
prolungate; brevi cenni alle patologie
Pierromano Corti, Medico Competente

>> Fattore umano: variabili organizzative che influenzano la cultura della sicurezza
Stefania Bignotti, Skill Risorse Umane

>> Fattore umano: componenti individuali che influenzano la percezione del rischio
Emanuela Canova, Skill Risorse Umane

>> La sicurezza macchine: cosa si può fare per ridurre il rischio di infortuni alla mano
Antonio Begni, Studio Begni

Ore 17.30 > Termine lavori
+ leggi tutto

03

Luglio

14:00 - 19:00 

5 crediti
5 ore

seminario

Ordine degli Ingegneri di Brescia
ETICA E DEONTOLOGIA PER L’INGEGNERE
Il seminario rappresenta una introduzione sulle materie di Etica e Deontologia per l’Ingegnere. La sua frequenza consente di maturare i 5 Crediti Formativi in Etica e Deontologia richiesti per assolvere all’obbligo di cui al Regolamento per la formazione continua.

** EVENTO RISERVATO AGLI INGEGNERI NEO-ISCRITTI **
Si segnala che verrà data priorità di iscrizione e partecipazione agli ingegneri che debbano conseguire i CFP relativi a Etica e Deontologia professionale entro l’anno solare successivo a quello di iscrizione ed in particolare a coloro più prossimi a tale scadenza (iscritti anno 2018).

PROGRAMMA

Ore 13.45 REGISTRAZIONE DEI PARTECIPANTI
Ore 14.00 INIZIO LAVORI

RELATORI : INGG. FUSARI E CHIAROLINI

> L’ETICA E LA DEONTOLOGIA
> IL CODICE DEONTOLOGICO
> L’ORDINAMENTO DELLA PROFESSIONE DI INGEGNERE IN ITALIA (LA STRUTTURA ORDINISTICA)
> IL CONSIGLIO NAZIONALE DEGLI INGEGNERI
> IL FUNZIONAMENTO DELL’ORDINE
> L’AZIONE DI VIGILANZA DEGLI ORDINI PROFESSIONALI

ORE 18.00
> IL CONSIGLIO DI DISCIPLINA: COMPITI E FUNZIONAMENTO - ING. CAMPARADA

Ore 19.00
FINE LAVORI
+ leggi tutto

02

Luglio

14:15 - 18:30 

4 crediti
4 ore

seminario

Ordine degli Ingegneri della provincia di Brescia
IL CONSOLIDAMENTO STATICO E ANTISISMICO DEGLI EDIFICI ESISTENTI
SOLUZIONI IN CALCESTRUZZO LEGGERO PER IL RECUPERO DEI SOLAI E RINFORZI STRUTTURALI CON I MATERIALI COMPOSITI IN FRCM E FRP

PROGRAMMA:

Ore 14.15 Registrazione dei partecipanti e saluti di benvenuto

Ore 14.30 Prof. Ing. Andrea Penna – Università degli studi di Pavia
Valutazione del comportamento statico e sismico degli edifici esistenti in muratura riferimento al quadro normativo.
– Lettura e interpretazione dei quadri fessurativi.
– Indagini diagnostiche e conoscenza dell’edificio.
– Meccanismi locali e comportamento globale.
– Modellazione e analisi della risposta sismica.

Ore 16.00 Coffee Break

Ore 16.15 Ing. Marco Quaini (Product Manager sistemi di consolidamento strutturale – Laterlite Spa)
Alcune soluzioni per la mitigazione del rischio sismico negli edifici esistenti:
- Interventi mediante catene
- Interventi mediante diaframmi di piano - Sistemi di collegamento e sezioni composte
- Ruolo delle soluzioni leggere e contenimento delle masse partecipanti . Calcestruzzi strutturali leggeri

Il ruolo del nodo solaio parete : Metodi di progettazione di un diaframma di piano & case history

Abaco delle stratigrafie di intervento in ristrutturazione

Ore 17.45 Ing. Carlo Luisi (Direttore Commerciale e Marketing – Ruregold Srl) oppure Ing. Bernie Baietti (Funzionario Tecnico – Ruregold Srl)
Sistemi in materiale composito per il rinforzo strutturale degli edifici esistenti:
- Sistemi FRP (Fiber Reinforced Polymer) e FRCM (Fiber Reinforced Cementitious Matrix): sviluppo tecnico, contesto normativo e metodi di progettazione
- Campi di applicazione dei rinforzi in materiali compositi - Strutture in CA e Strutture in muratura
- Il rinforzo delle volte: analisi delle diverse tipologie e valutazione dei casi tipo
- Antisfondellamento dei solai: soluzioni certificate

Ore 18.30 Fine Lavori
+ leggi tutto

01

Luglio

14:00 - 18:00 

8 crediti
8 ore

corso

Ordine degli Ingegneri della provincia di Brescia
Aggiornamento ASPP/RSPP - VALUTAZIONE DEL RISCHIO CHIMICO SECONDO IL TITOLO IX DEL D.LGS 81/08 – TEORIA E PRATICA
EVENTO VALIDO PER L’AGGIORNAMENTO QUINQUENNALE DEI COORDINATORI PER LA SICUREZZA SECONDO IL DLGS 81/2008 E PER L’AGGIORNAMENTO DI R.S.P.P. ED A.S.P.P., COME DISPOSTO DALL’ART. 32 C.6 D.LGS. 81/08 E DAL PROVVEDIMENTO CONFERENZA STATO-REGIONI 26/01/2006 N. 2407.

Il corso ha la finalità di fornire le basi per una conoscenza approfondita della valutazione del rischio chimico nelle aziende in modo da aiutare consulenti ed RSPP nella valutazione dei rischi. Verranno illustrati anche casi pratici al fine di esplicare meglio i concetti teorici.

PROGRAMMA:

Ore 8.45 Registrazione dei partecipanti e saluti
Ore 9.00 Inizio lavori

Ore 9.00 La valutazione del rischio chimico secondo il titolo IX del D.Lgs. 81/08 – TEORIA

• Modalità di censimento delle sostanze pericolose
• Inventario delle schede di sicurezza e verifica della congruità delle stesse
• Le informazioni da ricevere dai reparti/unità produttive: modalità d’uso, quantità, tempi di utilizzo, sistemi di
protezione collettiva e individuali in uso
• Impostazione della valutazione del rischio chimico: tabelle riassuntive di quanto sopra
• Definizione della metodologia per la qualificazione del rischio irrilevante per la salute: criteri con modelli
semplificati e criteri con misurazioni
• Definizione della metodologia per la qualificazione del rischio basso per la sicurezza: algoritmi, proprietà
chimico fisiche
• La nuova norma UNI 689:2018 per la valutazione dell’esposizione a sostanze chimiche
• La valutazione del rischio di esposizione a sostanze chimiche e cancerogene – metodiche

Ore 13.00 - 14.00 Pausa pranzo

Ore 14.00 La valutazione del rischio chimico secondo il titolo IX del D.Lgs. 81/08 – CASI PRATICI

• Caso A: valutazione del rischio chimico in una industria chimica
• Caso B: valutazione del rischio chimico in una industria metalmeccanica
• Caso C: valutazione del rischio chimico in una fonderia
• Caso D: valutazione del rischio chimico in un laboratorio chimico
• Uso dei valori riferimento: ACGIH, UE, DLgs 81/08

Ore 18.00 TEST FINALE e Fine lavori
+ leggi tutto

27

Giugno

14:15 - 18:30 

4 crediti
4 ore

seminario

Ordine degli Ingegneri della provincia di Brescia
SEMINARIO 2 : CATASTO FABBRICATI
PROGRAMMA:

14.15 Inizio rilevazione presenze
14.30 Inizio lavori

ARGOMENTI:

• Cenni di storia del Catasto Edilizio Urbano, ora Catasto Fabbricati
• Normativa di base
• Mappe catasto urbano
• Categorie catastali ordinarie
• Categorie catastali speciali D, catagorie E e categorie F
• Beni comuni censibili e non censibili
• Archivio su supporto cartaceo
• Visure catastali, banche dati e mtodi di aggiornamento della b.d. (Catasto Fabbricati)
• Programma DOCFA: storia, caratteristiche e versione attuale
• Aggiornamenti catastali: nuove costruzioni e variazioni; casi di variazioni; trasmissione telematica
• Compilazione modelli
• Accertamento e classamento; classamento automatico
• Stime per categorie speciali
• Planimertrie e metodi di poligonazione
• Elaborato planimetrico e subalternazione
• Unità afferenti con e senza intestatari
• Esempi per ogni tipologia principale
• Cenni sul programma VOLTURA
• Correlazioni tra pratiche catastali e pratiche edilizie ed urbanistiche

18.15 - 18.30 Dibattito con i partecipanti – Fine lavori
+ leggi tutto

25

Giugno

14:15 - 18:30 

4 crediti
4 ore

seminario

Ordine degli Ingegneri della provincia di Brescia
Aggiornamento CSP/CSE -IL SEGNALAMENTO TEMPORANEO PER LAVORI IN STRADA
PROGRAMMA:

Ore 14.15 Registrazione dei partecipanti e saluti
Ore 14.30 Inizio lavori

• RICHIAMI NORMATIVI
• LE RELAZIONI TRA CODICE DELLA STRADA E COSIDDETTO TESTO UNICO PER LA SICUREZZA
• I REGOLAMENTI DEL CODICE DELLA STRADA
• I DECRETI DEL TESTO UNICO
• IL RUOLO DEL COMMITTENTE
• IL RUOLO DEL PROPRIETARIO O GESTORE DELLA STRADA
• IL RUOLO DELLE IMPRESE ESECUTRICI
• IL DECRETO MINISTERIALE SUL SEGNALAMENTO TEMPORANEO STRADALE
• I DECRETI INTERMINISTERIALI SULLA APPOSIZIONE DELLA SEGNALETICA
• LA SICUREZZA DEL LAVORO E LA SICUREZZA DEGLI UTENTI DELLA STRADA
• IL RISCHIO DI INVESTIMENTO DURANTE I LAVORI IN STRADA
• DELIMITAZIONE DEI CANTIERI IN STRADA
• SISTEMI DI SEGNALAMENTO TEMPORANEO STRADALE
• SITUAZIONI DI EMERGENZA
• LA RISPOSTA AD UN INTERPELLO

Ore 18.00 Test finale di valutazione apprendimento
Ore 18.30 Fine lavori
+ leggi tutto

24

Giugno

14:00 - 18:10 

3 crediti
4 ore

seminario

UTR BRESCIA - VIA DALMAZIA, 92/94 - UFFICIO TERRITORIALE REGIONALE, SPAZIO REGIONE. IN COLLEGAMENTO STREAMING
LA SICUREZZA STRADALE DEI MOTOCICLISTI - DIRETTA STREAMING
COLLEGAMENTO STREAMING PRESSO : UTR BRESCIA - VIA DALMAZIA, 92/94 - UFFICIO TERRITORIALE REGIONALE, SPAZIO REGIONE

PROGRAMMA:

14:00 Registrazione

14:30 INIZIO LAVORI - Introduce:
Salvatore Crapanzano, presidente Commissione infrastrutture e Trasporti
Ordine degli Ingegneri di Milano e coordinatore Commissione CROIL Lombardia

14:35 SALUTI ISTITUZIONALI
Riccardo De Corato Assessore alla Sicurezza Regione Lombardia

14:40 Fabrizio Cristalli Direttore Generale Sicurezza, Regione Lombardia

14:45 Augusto Allegrini, presidente CROIL - Consulta Regionale Ordini Ingegneri Lombardia

14:50 Ivan Bidorini, presidente Federazione Motociclistica Italiana Comitato Regionale Lombardia

> Prima TAVOLA ROTONDA : Le barriere protettive, la manutenzione delle strade, l’elettronica applicata al veicolo
Modera
Salvatore Crapanzano, presidente Commissione infrastrutture e Trasporti
Ordine degli Ingegneri di Milano e coordinatore Commissione CROIL Lombardia

INTERVENTI

14:55 Introduce: Bruno Donno, responsabile tecnico Centro Regionale di Governo e Monitoraggio della Sicurezza Stradale, Regione Lombardia
Motociclisti e incidenti stradali

15:15 Marco Anghileri, professore e direttore del laboratorio di crash del Politecnico di Milano
I dispositivi di protezione di barriere di sicurezza per motociclisti: origini della
normativa, motivazioni, limiti, risultati e applicazioni

15:35 Nicola Dinnella, responsabile settore Barriere di Sicurezza Anas
Il Dispositivo Salva Motociclisti (DSM) e il recente decreto attuativo

15:55 Valeria Di Giacomo, responsabile dell'ufficio tecnico Lindsay-Snoline
Dispositivi salva motociclisti: normativa e applicazione

16:15 Stefano Ravaioli, direttore Associazione Strade Italiane e Bitumi
L'asfalto e la manutenzione delle strade: obiettivo zero buche

16:35 Carlo Linetti, vice presidente COBO group
L'elettronica applicata al motoveicolo per migliorare la sicurezza

> Seconda TAVOLA ROTONDA : I costi biologici e sanitari degli incidenti stradali, le responsabilità incidenti stradali, le responsabilità degli Enti gestori delle strade
Modera
Giovanna Guiso, giornalista, Milano

INTERVENTI

16:50 Marco Guidarini, traumatologo, presidente Associazione Motociclisti Incolumi Onlus
La collaborazione tra associazioni, enti pubblici e privati per migliorare la sicurezza delle infrastrutture stradali

17:10 Giorgio Novelli, chirurgo maxillo-facciale, Università Milano Bicocca - ASSTMonza Ospedale San Gerardo di Monza, fondatore Associazione
#salviamocilafaccia
L'utilizzo consapevole del casco per prevenire i traumi alla testa e al volto.
Conseguenze sulla salute e spese sanitarie degli incidenti stradali

17:30 Paolo Galimberti, medico Coordinatore clinico Sala Operativa Azienda
Regionale Emergenza Urgenza Lombardia (AREU)
Le lesioni da impatto contro il guardrail e gli ostacoli fissi

17:50 Barbara Vancini, specializzata in responsabilità civile e delle Pubbliche Amministrazioni.
La tutela legale dei motociclisti rispetto alle infrastrutture delle Pubbliche Amministrazioni: tra il vuoto normativo e l'attuale decreto

18:10 CONCLUSIONI

+ leggi tutto

24

Giugno

14:00 - 16:30 

3 crediti
6 ore

convegno

AUDITORIUM PRIMO LEVI - VIA F. BALESTRIERI, 6 - BRESCIA
Regolamenti regionali in tema di invarianza idraulica e scarichi idrici. Novità e applicazioni
PROGRAMMA:
9.00 registrazione dei partecipanti
9.30 Consigliere Regionale Viviana Beccalossi - Saluti ed apertura dei lavori
9.50 Prof. Mauro Pilotti e Ing. Da definire - Le politiche europee in tema di acque
10.10 Ing. Claudio Merati– Invarianza idraulica e gestione del Rischio Alluvione
10.30 Ing. Sara Elefanti, U.O. Difesa del suolo e gestione attività commissariali - Modifiche al Regolamento n. 7/2017 sull'invarianza idraulica ed idrologica
10.50 Ing. Diego Finazzi, Comune di Bergamo - Le opere di invarianza idraulica applicata ad una grande opera pubblica.
11.10 Ing. Sergio Taccolini - La riqualificazione dello Stadio di Bergamo
11.30 Ing. Riccardo Telò e Stefania VItali Studio Telò May Fly - Invarianza idraulica a Brescia
11.50 Ing. Gianfranco Sinatra e Ing. Fausta Prandini, Acque Bresciane S.r.l. - Il ruolo del gestore del servizio idrico integrato a supporto dei Comuni
12.10 Domande e risposte
Pausa pranzo
14.00 Viviane Iacone, Dirigente Struttura Servizi idrici – Servizio idrico integrato e pianificazione per la tutela delle acque
14.20 Marco Parini, Regione Lombardia - Regolamento regionale n. 6/2019
14.40 Arpa Lombardia – Controllo degli scarichi idrici
15.00 Giorgio Bertanza, Università di Brescia - criteri di valutazione per la programmazione di interventi di ammodernamento di impianti esistenti
15.20 Padania Acque s.p.a. - Buone pratiche di applicazione del nuovo regolamento regionale
15.40 Domande e risposte
16.30 Conclusioni e chiusura lavori
+ leggi tutto

22

Giugno

09:00 - 12:30 

3 crediti
3 ore

seminario

AUDITORIUM DELLA BIBLIOTECA - BIENNO (BS)
“I CAMMINI DI VALLE CAMONICA, UN PASSO AVANTI”
Nell’anno dedicato al turismo lento e sostenibile questo incontro vuole rappresentare un passo di riflessione riguardo lo stato dell’arte e le prospettive future dei cammini nel territorio della Valle dei Segni. Itinerari di media-lunga distanza, fonte di scoperta per gli occhi del moderno viandante, nonché elisir di buona salute. Il convegno è ospitato nel Comune di Bienno: esempio calzante di come l’antica tradizione della ferrarezza abbia saputo fondersi con espressioni artigianali ed artistiche più evolute. Un borgo che ha ottenuto prestigiosi riconoscimenti tra cui l’ammissione nel club de “I Borghi più belli d’Italia” e la Bandiera Arancione del Touring Club Italiano.

PROGRAMMA:

Ore 8,45 - Registrazione partecipanti e accreditamento Albi professionali

Ore 9,00 - Saluti istituzionali Sindaco Comune di Bienno, Presidente Comunità Montana di Valle Camonica, Assessore Cultura e Turismo di Comunità Montana di Valle Camonica
Fabio Maffezzoni, Presidente Associazione Architetti Camuni
Introduce e modera: Claudia Sorlini, Vice presidente Touring Club Italiano

Ore 9,20 - Andrea Grava e Antonio Votino, Amici della Via Valeriana, “Il Cammino della Via Valeriana e Cammino di Carlo Magno, un percorso escursionistico di bassa quota”

Ore 9,40 - Renato Aggio, Presidente CAI Lombardia, “Il Sentiero Italia CAI: un’opportunità per l’escursionista”

Ore 10,00 - Angelo Maggiori, Presidente CAI Brescia, “Alta Via dell’Adamello Sentiero n. 1”

Ore 10,30 - ore 10,45 Pausa

Ore 10,45 - Dario Furlanetto, Esperto in tutela e gestione delle risorse naturali, “Sentiero fluviale e Ciclovia dell’Oglio, passi lungo il fiume”

Ore 11,00 - Serena Solano, Funzionario Soprintendenza Archeologia, Belle arti e paesaggio, “Passi nel passato: i percorsi archeologici della Valle Camonica”

Ore 11,15 - Stefania Bellesi, ATS della Montagna, “Cammini di salute, un differente modo per stare al passo”

Ore 11,30 - Alberto Ficarra, Presidente Consorzio DMO Valle Camonica, “Semplificare ciò che è noto per diffondere ciò che non lo è: la promozione di cammini sconosciuti nel nuovo sistema della suddivisione in distretti della Valle Camonica. Scoprire, diffondere, promuovere”

Ore 11,50 - Martina Zeziola, Collaboratrice Consorzio DMO Valle Camonica, “Dal GeoPortale al turismo: analisi del territorio e declinazione dei cammini presenti in Valle Camonica nel sistema dei distretti. Due sistemi di catalogazione a confronto”

Ore 12,15 - Conclusione del moderatore e dibattito

Ore 12,30 – Fine seminario
+ leggi tutto

19

Giugno

14:15 - 18:30 

4 crediti
4 ore

seminario

SISTEMI INNOVATIVI SRP, SRG E FRCM PER IL CONSOLIDAMENTO E RINFORZO DEL COSTRUITO ESISTENTE: QUALIFICA DEI SISTEMI, RICERCA APPLICATA E CASI STUDIO
Il seminario si prefigge di dare al progettista gli strumenti necessari per una approfondita conoscenza delle normative, dei materiali e approcci basilari per la progettazione di rinforzi e consolidamenti mediante tecnologie innovative SRP, SRG e FRCM.

PROGRAMMA:

14.15 Registrazione Partecipanti
14.30 Saluti di benvenuto e inizio lavori
14.30 - 15.00 Sistemi SRP, SRG e FRCM: tradizione ed innovazione nel consolidamento strutturale
15.00 - 15.30 Inquadramento normativo: certificazione dei sistemi, concetti base di delaminazione e valori di progetto dei sistemi SRP,SRG eFRCM
15.30 - 15.50 Rinforzo di strutture murarie con SRG e FRCM
15.50 - 16.10 Rinforzo di elementi in c.a. con SRP e SRG
16.10 - 16.30 Coffee Break
16.30 - 17.00 Principi sull’intervento in zona sismica
17.00 - 17.30 Esempi di calcolo
17.30 - 17.50 Rinforzo di strutture Storiche in Muratura: sistemi, tecnologie e prove sperimentali
17.50 - 18.00 Consolidamento di tamponature e rivestimenti di facciata: sistemi, tecnologie e prove sperimentali
18.00 - 18.20 Rinforzo di strutture in c.a. e c.a.p.: sistemi, tecnologie e prove Sperimentali
18.20 - 18.30 Gli strumenti di progettazione: Manuale Tecnico, Software di calcolo GeoForce One e Corso di formazione Master Strutturale
18.30 Fine lavori
+ leggi tutto

19

Giugno

09:00 - 12:30 

3 crediti
3 ore

visita

Impianti di Moniga del Garda e Sirmione (BS)
VISITA IMPIANTI DI POTABILIZZAZIONE DI MONIGA DEL GARDA (BS) E SIRMIONE (BS)
** Ai fini dell' iscrizione è necessario compilare il regolamento ed allegare la carta d' identità **

-> Riconosciuti 3 CFP (categoria “visita tecnica”) per la partecipazione ad entrambe le visite(obbligatoriamente). Partecipazioni parziali non vedranno il riconoscimento di alcun CFP.

PROGRAMMA:

Ore 09,00: ritrovo davanti al cancello di ingresso dell’impianto di trattamento di Moniga del Garda, in Via Porto, ciascuno con mezzi propri

Dalle ore 9,00 alle ore 10,30 circa: visita all’impianto di trattamento di Moniga del Garda (BS); descriveranno l’impianto i tecnici di Acque Bresciane

Dalle ore 10,30 alle ore 11,00 circa: spostamento con mezzi propri presso l’impianto di trattamento di Sirmione (Bs), in Viale Marconi

Dalle ore 11,00 alle ore 12,30 circa: visita all’impianto di trattamento di Sirmione (BS); descriveranno l’impianto i tecnici di Acque Bresciane
+ leggi tutto

26

Giugno

14:30 - 18:30 

16 crediti
16 ore

corso

Ordine degli Ingegneri della provincia di Brescia
AGGIORNAMENTO PREV. INCENDI. FIRE SAFETY ENGINEERING: MODULO C - PARTE 1ª: IL CALCOLO TERMOSTRUTTURALE AVANZATO CON APPROCCIO PRESTAZIONALE
Corso valido ai fini dell’aggiornamento in materia di prevenzione incendi, di cui all’art. 7 del D.M. 5/08/2011, finalizzato al mantenimento dell’iscrizione dei professionisti negli elenchi del Ministero dell’Interno ex D.Lgs. 139/2006.

OBIETTIVI DEL CORSO:
Il corso si propone di fornire al progettista gli elementi di base (modulo A) ed avanzati (Moduli B e C) per arrivare, alla conclusione del corso, a svolgere in autonomia un progetto antincendio con utilizzo dell’approccio prestazionale (Fire Safety Engineering, FSE) in accordo al DM 09/05/2007 e al DM 03/08/2015 (Codice di Prevenzione Incendi), dall’analisi del caso in cui poterlo applicare fino alla sua completa elaborazione.
Partendo dai principi di base e dai metodi semplificati, validi in determinati ambiti, gli argomenti verranno approfonditi, sia dal punto di vista teorico sia dal punto di vista pratico/applicativo, da un gruppo selezionato e diversificato di docenti di elevato profilo, esperti della materia in diversi ambiti e sotto diversi punti di vista: Funzionari del Corpo Nazionale dei VV.F, Docenti universitari, Professionisti.
Il primo modulo del corso (modulo A) è pensato per introdurre all’applicazione della materia e fornisce i concetti di base essenziali per poter affrontare uno o entrambi i moduli avanzati.
Nel secondo modulo (modulo B), formato da sette lezioni fruibili separatamente, verranno approfondite le tematiche dell’approccio ingegneristico, con particolare attenzione all’utilizzo della termofluidodinamica computazionale (CFD) ed alla modellazione degli impianti di protezione attiva. Particolare spazio sarà lasciato all’approfondimento e predisposizione di esempi applicativi anche di compilazione di FDS nella sua versione originale liberamente disponibile.
Il terzo modulo del corso (Modulo C) è specificatamente pensato per progettisti strutturali che vogliano affrontare il calcolo termo-meccanico delle strutture sottoposte all’incendio in modo avanzato, sfruttando le potenzialità offerte dall’approccio prestazionale.

DETTAGLI LEZIONI:

> 18/06/2019 : LEZIONE 1 – DOCENTE PROF. ING. NICOLA TONDINI (Ricercatore di Tecnica delle Costruzioni - Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Meccanica dell’Università di Trento)
Il modulo di 4 ore ha l’obiettivo di fornire al Professionista Antincendio un quadro sufficientemente ampio e completo dei vari metodi che consentono di eseguire l’analisi termica in elementi strutturali con particolare riguardo a elementi in acciaio e composti acciaio-cls. Saranno quindi brevemente presentate le equazioni che governano il fenomeno di conduzione in materiali solidi. In particolare, si focalizzerà l’attenzione sulla presentazione di metodi semplificati, quali, per esempio, il metodo mass lumped per elementi in acciaio. Tuttavia si farà pure riferimento all’uso di metodi avanzati come il metodo degli elementi finiti. Infine è prevista un’attività pratica durante la quale i Professionisti potranno cimentarsi nell’implementazione di metodi semplificati in semplici spreadsheet. È necessario l’uso di un PC personale.

> 20-21/06/2019 : LEZIONE 2 e 3 – DOCENTE PROF. ING. EMIDIO NIGRO (Professore ordinario di tecnica delle costruzioni – Università degli Studi di Napoli Federico II)
La lezione 2 ha anzitutto l’obiettivo di fornire al professionista antincendio l’impostazione generale delle verifiche di sicurezza delle strutture soggette ad incendio con riferimento alle Norme Tecniche di Prevenzione Incendi (D.M.Int. 03/08/2015), alle Norme Tecniche per le Costruzioni 2018 (D.M. 17/01/2018) ed agli Eurocodici. Verranno poi trattati gli aspetti di base del comportamento al fuoco dei materiali strutturali e, in particolare, i criteri di calcolo e di progetto semplificati delle strutture di acciaio e composte acciaio-calcestruzzo in caso di incendio. Verranno illustrati a tal fine anche esempi di applicazione dei metodi descritti.
La lezione 3 illustra i modelli di calcolo termomeccanici avanzati per l’analisi delle strutture soggette ad incendio mediante la Fire Safety Engineering. Vengono descritti in dettaglio i criteri ed i metodi per la modellazione e l’analisi termo-strutturale avanzata utili per la valutazione della sicurezza strutturale con FSE, i criteri di scelta delle sottostrutture, i metodi di verifica della sicurezza strutturale.

> 26/06/2019: LEZIONE 4 – DOCENTE ING. ANDREA MARINO (Direttore vice Dirigente del Corpo Nazionale VV.F. – Direzione Regionale dei VV.F. dell’Umbria)
Comportamento al fuoco delle strutture di calcestruzzo: aspetti teorici e normativi – applicazioni pratiche con metodi semplificati.
Comportamento al fuoco delle strutture di legno: aspetti teorici e normativi – applicazioni pratiche con metodi semplificati.
Comportamento al fuoco delle strutture di muratura: aspetti teorici e normativi – applicazioni pratiche con metodi semplificati.
+ leggi tutto

17

Giugno

14:15 - 18:30 

4 crediti
4 ore

seminario

Ordine degli Ingegneri della provincia di Brescia
SEMINARIO 1 : CATASTO TERRENI
Nel ciclo di seminari vengono affrontate tutte le principali tematiche catastali e vengono forniti i metodi e gli strumenti per agevolare tutti gli aspetti della vita professionale ove sono richieste le informazioni catastali.

PROGRAMMA:

14.15 Inizio rilevazione presenze
Saluti Iniziali Ing. Maria Grazia Cerchia
Coordinatrice commissione Ingegneria Economico Estimativa
14.30 Inizio lavori

ARGOMENTI:
• Cenni di storia del Catasto ed in particolare del Catasto Terreni
• Normativa di base
• Mappe catastali
• Qualità e classi: redditi dominicale ed agrario
• Archivio su supporto cartaceo
• Visure catastali, banche dati e metodi di aggiornamento della b.d. (Catasto Terreni)
• Aggiornamenti catastali: tipo di frazionamento, tipo mappale, tipo di frazionamento e mappale, tipo mappale in deroga e tipo particellare
• Circolari 2/87 e 2/88 e seguenti con introduzione procedura informatizzata e trasmissione telematica
• Programma PREGEO: storia, caratteristiche, versione attuale
• Il modello censuario
• Metodi di rilievo, schemi di rilievo con tolleranze e codifiche
• Casi principali di aggiornamento catastale
• Esempi per ogni tipologia di aggiornamento
• Fabbricati rurali
• Cenni su programmi VOLTURA e DOCTE
• Correlazioni tra pratiche catastali e pratiche edilizie ed urbanistiche
18.15-18.30 Dibattito con i partecipanti – Fine lavori
+ leggi tutto

15

Giugno

09:15 - 13:00 

3 crediti
3 ore

seminario

Edolo, Aula magna Università della Montagna - Via Alessandro Morino, 8
Gestione sostenibile delle foreste in Valle Camonica: risultati e prospettive
La certificazione forestale dei boschi demaniali di Valle Camonica è un percorso di gestione sostenibile ed un processo di valorizzazione degli stessi. Confronto tra esperienze e tra operatori di altre aree che hanno iniziato da tempo questo processo.

PROGRAMMA:

Ore 9.15 Registrazione partecipanti e accreditamento Albi professionali
Ore 9.30 Saluti delle istituzioni

Ore 9.50 Giorgio Vacchiano, ricercatore Università di Edolo Gestione forestale – “Cambiamenti climatici e sequestro del carbonio”

Ore 10.10 Alessandro Ducoli, dottore Forestale CMVC – Parco Adamello “Stato delle Foreste in Valle Camonica - Evento VAIA in Valle Camonica, stima dei danni e progetti di bonifica”

Ore 10.30 Lucia Mondini, dottore forestale Progetto certificazione valorizzazione foreste – “Certificazione delle Foreste pubbliche di Valle Camonica gestite dai Consorzi Forestali”

Ore 11.00 Antonio Brunori, segretario nazionale per PEFC Italia – “Obblighi enti pubblici per acquisto legname certificato, criteri ambientali e sostenibilità Promozione della gestione forestale sostenibile locale con gli “acquisti verdi”: esempi virtuosi del settore privato e degli Enti pubblici”

Ore 11.20 Claudio Maurina, dottore forestale – “Portale del legno: esperienza di Legno Trentino”

Ore 11.40 Angelo Marchetti, Marlegno – “Certificazione e innovazione – Eccellenza nello sviluppo di prodotti innovativi con legname certificato”

Ore 12.00 Marco Clementi, CSI - Organismo di certificazione Tracciabilità del legno, marchio territoriale – “Marchio territoriale Legno di Valle Camonica – proposta di disciplinare anche per boschi privati e legno di pregio in aree rurali extra foresta”

Ore 12.30 Spostamento in Val Malga e visita aree colpite dal VAIA – Mario Tevini, direttore del CF Alta Valle Camonica

Ore 13.00 Fine seminario
+ leggi tutto